Cultura/Arte

A Kocaeli con l'Erasmus 5 giovanissime brindisine

mercoledì 21 febbraio 2020 Servizio ripreso da Brindisi Report Foto: Brindisi Report

BRINDISI - Primo appuntamento del 2020 con la mobilità Erasmus per il Comprensivo Sant’Elia- Commenda. Nell’ambito del nuovo progetto Sharing European Treasure 2019-2021, cinque alunne delle seconde e terze classi della Scuola Secondaria di I grado partiranno domenica 23 febbraio per raggiungere Kocaeli in Turchia.
Elettra De Totaro, Claudia Margherito, Alessia Laritonda, Nicole Di Castri e Aurora Ferrari, accompagnate dalla docente di inglese, la prof.ssa Patrizia Ferraro, trascorreranno cinque giorni in compagnia degli alunni turchi, polacchi, rumeni, spagnoli e francesi e andranno alla scoperta di luoghi, storie, tradizioni che costituiscono il patrimonio culturale della Turchia.
Sarà un’occasione per studiare in modo interattivo e coinvolgente le lingue ma anche la storia e la geografia. Per i partecipanti un fitto programma, dal 24 al 28 febbraio, ricco di workshop interessanti e divertenti, da quello per la preparazione di tipici piatti del luogo, a quello sulle danze tradizionali.
Un giorno sarà dedicato alla scoperta delle celebrità sportive dei vari Paesi coinvolti nel progetto, un lavoro che porterà poi alla creazione di un eBooklet, un opuscolo multimediale in lingua inglese, che sarà pubblicato sul sito dell’Erasmus. Prevista anche una visita al museo cittadino e il successo laboratorio per ricostruire le tappe principali della storia turca.
Ogni delegazione di alunni porterà in Turchia un po’ dei “tesori” del proprio Paese perché la condivisione delle eredità nazionali è un obiettivo chiave del progetto. Le ragazze del Comprensivo della dirigente Lucia Portolano hanno preparato delle bellissime presentazioni multimediali per raccontare la lingua, l’arte, la cucina italiana ma anche le nostre abitudini familiari, le nostre vacanze. Porteranno in dono anche delle simpatiche mascotte.
Insomma, cinque giorni da vivere soprattutto come una incredibile lezione di cittadinanza per comprendere la ricchezza della diversità e l’importanza del rispetto delle differenze individuali come chiave per assicurare pace nella società. Il viaggio attraverso l’Europa è solo all’inizio.