Cultura/Arte

XIX settimana della lingua italiana nel mondo

17 ottobre 2019 Notizia ripresa da Ambasciata d'Italia ad Ankara Foto:

ANKARA - Si celebra a partire dal prossimo lunedì 21 ottobre fino al 25 ottobre 2019 ad Ankara, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, la XIX edizione della ‘Settimana della Lingua Italiana nel Mondo’, quest’anno dedicata al tema ‘L’Italiano sul palcoscenico’.
Realizzata per la prima volta nell'ottobre 2001 (‘Anno europeo delle lingue’) da un’idea del professor Francesco Sabatini, allora presidente dell’Accademia della Crusca e dal maggio 2008 presidente onorario, in sinergia con il ministero degli Affari Esteri, la Settimana coinvolge più di 100 Ambasciate e 70 Consolati nel mondo, che organizzano iniziative ed eventi intesi a promuovere l’uso e la diffusione dell’italiano nel mondo, ad approfondirne i profili più interessanti o problematici, a presentare l’arte e la cultura italiana (libri, musica, spettacoli, arte e teatro) e ad attrarre i giovani stranieri verso lo studio dell’italiano sollecitando gli scambi culturali e le relazioni.
L’italiano è protagonista dell’arte e della cultura italiane nel mondo in quanto mezzo mediante il quale gli artisti italiani si esprimono in diversi campi e su diversi palcoscenici. In coerenza con il tema di quest’anno, l’Ambasciata di Ankara, in collaborazione con il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Ankara, l’Ambasciata di Svizzera, il Teatro dell’Opera di Stato, l’Associazione Casa Italia, il Comune di Cankaya, la Galleria Guler Sanat, il Teatro di Rifredi e l’Associazione On Stage di Firenze, le Università di Bilkent e Hacettepe, Ankara hanno inteso raccontare l’italiano nel suo esprimersi su tre palcoscenici diversi, ma collegati: il palcoscenico musicale (l’italiano in musica), il set o lo schermo cinematografico (l’italiano nel cinema) e il palcoscenico teatrale (l’italiano in teatro).
Da qui un fitto calendario di eventi che prevede l’inaugurazione con la ‘Lectio magistralis’ del Professor Stefano Telve, L’Italiano in musica: opera lirica e teatro, canti opolari, canzone contemporanea’, con proiezioni; la proiezione di una serie di film nelle diverse Università di Ankara e in primo luogo ‘Il giovane favoloso’, di Mario Martone, dedicato al bicentenario dalla stesura de ‘l’Infinito’ di Giacomo Leopardi, ‘Start up’ di Alessandro D’Alatri e nel quadro di due serate speciali dedicate al cinema noir ‘Cronofobia’ di Francesco Rizzi (‘L’italiano nel Canton Ticino’, in collaborazione con l’Ambasciata di Svizzera) e ‘La città ideale’ di Luigi Lo Cascio (con approfondimento su ‘Studiare l’italiano ad Ankara’ a cura di Casa Italia); un concerto finale in residenza e la collaborazione all’allestimento de ‘L’Aida’ di Giuseppe verdi con l’Opera di Stato e del Balletto del 5 novembre 2019 anche al fine di facilitare la partecipazione degli studenti delle Università di Ankara e dei Conservatori alle prove generali del 4 novembre e a un incontro con i professionisti italiani e turchi della lirica (‘I mestieri della lirica’).