Cultura/Arte

Cittadina turca diventa famosa nel mondo

domenica 22 settembre 2019 Servizio ripreso da Essia Sahli/Elledecor.com Foto: Elledecor.com

ISTANBUL - Dopo aver trasformato una vecchia casa di riposo giapponese in un hotel, il visionario progettista Kengo Kuma è tornato a progettare una nuova struttura moderna servendosi di uno dei suoi materiali prediletti, il legno.
Si tratta dell'Odunpazari Modern Museum, edificio appena aperto alle porte di Eskisehir, nel nord-ovest della Turchia, e costruito per ospitare la collezione di arte moderna dell'architetto Erol Tabanca: l'elemento legno viene stavolta adoperato da Kuma a partire dal nome stesso del museo, visto che Odunpazari significa "mercato della legna da ardere".
L'architettura è costituita infatti da un gruppo di scatole realizzate con travi di legno accatastate e intrecciate, rendendo onore al legname come importante eredità della città: un modo per parlare della storia e della memoria del luogo che ospita il nuovo museo, costruendo con il legno uno spazio accogliente ed eco-sostenibile. I blocchi di forma quadrata, circondati da travi in ​​legno lamellare sovrapposte, sono stati organizzati per dare un senso di continuità con il paesaggio urbano circostante, in cui emergono delle tipiche case ottomane: un collegamento dal carattere unico, che offre l'opportunità di ospitare mostre e attività anche fuori dalle mura del museo.