Cultura/Arte

collaborazione archeologica a Kinik Hoyuk in cappadocia

lunedì 18 marzo 2019 Servizio ripreso da Travel Quotidiano Foto: Alse

ROMA - Continua la più che decennale collaborazione tra istituzioni turche e italiane nell’ambito del settore archeologico con la missione archeologica italiana a Kinik Höyük, in Cappadocia meridionale.
Le ricerche sono state condotte dall’Università degli Studi di Pavia in collaborazione con la New York University e presentate presso il Consolato di Turchia a Milano nell’ambito del ciclo di conferenze sulle Missioni Archeologiche Italiane in terra turca.
«Il sito di Kinik Höyük è uno dei più importanti in Anatolia centrale perché testimonia due periodi diversi di insediamento» racconta la prof.ssa Clelia Mora, dell’Università di Pavia. Esso è eredità della tradizione ittita ma anche testimonianza dell’occupazione del sito in età tardo-ellenistica.
Nell’introdurre la ricerca, la direttrice dell’ufficio cultura e informazione dell’Ambasciata di Turchia, Serra Aytun Roncaglia, ricorda quanto siano importanti collaborazioni di questo tipo tra i nostri due paesi che fanno del loro ricco patrimonio storico, artistico e culturale un punto di forza e di attrazione.