Cronaca

L'incontro di Hatay

12 gennaio 2019 Servizio ripreso da Agenzia Nova Foto: Patronlat Dunyasi

ANKARA - Il ministro della Difesa turco Hulusi Akar, il capo di Stato Maggiore, generale Yasar Guler, il comandante dell’esercito Umit Dundar, ed il capo dell'Intelligence Hakan Fidan si sono incontrati nella provincia meridionale di Hatay per discutere degli ultimi sviluppi nella regione siriana di idlib nonché del mantenimento del cessate il fuoco tra ribelli ed esercito di Damasco.
Lo riferisce il quotidiano turco “Hurriyet”. "Stiamo facendo tutti gli sforzi necessari per mantenere il cessate il fuoco e la stabilità in base all'accordo di Sochi e la nostra stretta cooperazione con la Russia continua ", ha dichiarato Akar, facendo riferimento all’intesa per istituire una zona demilitarizzata nella provincia di Idlib raggiunta lo scorso settembre a Sochi tra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e l’omologo russo Vladimir Putin. Ankara e Mosca hanno anche firmato un memorandum d'intesa che chiede la "stabilizzazione" della zona di Idlib, in cui sono espressamente vietati atti di aggressione. Nell'ambito dell'accordo, i gruppi di opposizione di Idlib rimarranno nelle aree in cui sono già presenti, mentre Russia e Turchia condurranno pattuglie congiunte nella zona al fine di prevenire nuovi combattimenti.