Cronaca

La condizione di Erdogan

lunedì 27 novembre 2017 Sputnik Foto: Michael Klimentyev/Sputnik

ISTANBUL - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto che se ne andrà dalla politica, se il leader principale dell'opposizione del Partito Popolare repubblicano del Paese Kemal Kilicdaroglu dimostra le accuse di corruzione contro di lui.
Il Partito della giustizia e dello sviluppo del presidente in precedenza aveva inibito lo svolgimento in Parlamento del procedimento, seguito alle pubblicazioni che riguardavano il coinvolgimento dei figli del Primo Ministro Binali Yildirim in un business offshore. Il capo dell'opposizione aveva criticato la decisione dei parlamentari e aveva invitato Erdogan a pubblicare i dati sul proprio status, come quello dei figli, i parenti e compagni del presidente turco, che hanno investito in una società offshore diversi milioni di dollari.
Gli avvocati del capo dello Stato si sono rivolti al tribunale contro l'opposizione e hanno chiesto che pagasse ad Erdogan 380 mila dollari di risarcimento.
"Se avete le prove, fornitele. E darò una risposta. Altrimenti sono stato calunniato me e chiedetemi scusa. Vi lascio dimostrare in quale banca estera ho ha un conto. Se lo provate, lascio la politica. E se non lo sapete dimostrare, rimango al mio posto" ha detto Erdogan in onda su canale NTV.