Cronaca

Il no della Merkel

domenica 17 settembre 2017 Sputnik Foto: Sputnik Hannibal Hanschke/Reuters

BERLINO - Il Cancelliere tedesco Angela Merkel si è opposta al divieto totale della fornitura di armi alla Turchia.
Lo ha dichiarato in un'intervista su NDR Info. Nella giornata di ieri il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel aveva dichiarato che la Germania aveva deciso di congelare le forniture di armi in Turchia secondo i contratti esistenti a seguito del peggioramento delle relazioni bilaterali.
"La Turchia è con noi nella Nato, in ogni caso decidiamo quali armi destiniamo all'export. Qui ci sono già considerazioni più restrittive, ma siamo in una fase di lotta comune contro lo "Stato Islamico" e dobbiamo in ogni caso pesare il nostro modo di agire", ha detto il cancelliere, rispondendo alla domanda del giornalista se le consegne di armi alla Turchia saranno completamente vietate.
Secondo la Merkel, la Turchia e la Germania sono partner della Nato e "dipendiamo dalla cooperazione con la Turchia in materia di sicurezza, ci scambiamo informazioni sulle attività terroristiche".

Il cancelliere ha aggiunto che, "prendendo atto delle divergenze politiche, dobbiamo tenere questa linea".