Società

La Bulgaria non li vuole

domenica 22 settembre 2019 Servizio ripreso da Ansa Foto: Ansa

SOFIA - La Bulgaria potrebbe rispondere con misure energiche a eventuali nuovi massicci flussi migratori dalla Turchia.
I quotidiani di Sofia riprendono infatti una dichiarazione del vicepremier e ministro della Difesa bulgaro, Krassimir Karakachanov, secondo il quale "la Bulgaria è pronta a reagire se dovesse aumentare la pressione migratoria al confine con la Turchia".
Così il ministro ha commentato la recente dichiarazione del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che ha minacciato di aprire le frontiere se non dovesse ottenere ulteriori mezzi finanziari dall'Ue per contenere i rifugiati in territorio turco, pronti a proseguire il viaggio verso l'Europa occidentale. "Siamo pronti a reagire", ha detto Karakachanov aggiungendo di aver impartito ordini in tal senso alle forze armate bulgare.
"La situazione al nostro confine con la Turchia è attualmente calma ma, in caso di aumento della pressione, possiamo inviare immediatamente fino a 2.000 uomini e attrezzature militari, comprese le recinzioni mobili di filo spinato", ha chiarito il ministro della difesa.