Tweets

Settimana della cucina italiana

13 novembre 2018 Aise Foto: Aise

ANKARA - In occasione della Settimana della Cucina italiana nel mondo, l’Ambasciata d’Italia ad Ankara, il Consolato Generale e l’Istituto di Cultura di Istanbul ed il Consolato ad Izmir hanno organizzato un ricco calendario di appuntamenti dedicati alla promozione delle eccellenze e delle tradizioni enogastronomiche italiane.
Gli eventi della Settimana sono il frutto dell’impegno comune di tutte le istituzioni del “Sistema Italia” in Turchia, tra i quali ICE, Camere di Commercio, Comites e IMI e il risultato della collaborazione con istituzioni ed enti locali interessati alla cucina italiana.
Per celebrare il “2018 – Anno del Cibo italiano", la III edizione della Settimana della Cucina italiana sarà dedicata al territorio e agli itinerari enogastronomici, alle azioni a tutela delle Indicazioni Geografiche, alla promozione di cibo e vini di qualità, e alla “Dieta Mediterranea”, un modello alimentare sostenibile sia dal punto di vista economico-ambientale che della salute umana. Questa edizione sarà inoltre l’occasione per esaltare una delle ricette più note ed amate nel mondo, la pizza, che ha recentemente ottenuto il riconoscimento dell’Unesco, e per sostenere la recente candidatura delle "Colline del Prosecco di Conegliano - Valdobbiadene" a patrimonio dell'Umanità dell’UNESCO. Nel 2018 si celebra anche il 150° anniversario della morte del compositore italiano e noto gastronomo Gioachino Rossini, al quale saranno dedicate alcune serate di cibo e musica.
Il programma di Ankara verrà presentato nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso l’Hotel Hilton il 19 novembre alle ore 14.30 con la partecipazione dello chef stellato Michelin Christoph Bob, del ristorante “Il Refettorio del Monastero Santa Rosa” (Conca dei Marini, Salerno), per la prima volta in Turchia. Alla Conferenza verrà inoltre presentata la pubblicazione Terreno Fertile, dedicata al sistema delle indicazioni geografiche in Italia e in Turchia e realizzata dall’Ambasciata in collaborazione con l’autorità turca per la proprietà intellettuale, Turkpatent.
Dal 19 al 23 novembre presso l’Hotel Hilton di Ankara potranno inoltre essere gustate le specialità dello chef Christoph Bob il quale il 24 novembre terrà anche una lezione di alta cucina per insegnare come realizzare un menù italiano di quattro portate.
Il 21 novembre si terrà presso Casa Italia la conferenza “Veneto diVino. Infinite sinestesie…e qualche delitto” a cura di Anna Frigioni che proporrà un viaggio in alcuni dei luoghi più affascinanti del Veneto. Verrà inoltre presentata la candidatura delle “Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene” a Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.
Sempre il 21 novembre, il ristorante Double Zero ospiterà una serata a base di pizza e musica italiana.
In occasione dei 150 anni dalla sua morte, il 22 novembre si terrà presso il ristorante L’avare Sahne una cena dedicata a Gioachino Rossini con musiche e pietanze “rossiniane”.
Anche l’Accademia italiana della Cucina organizzerà presso Palazzo Venezia una cena su invito dedicata a Rossini e al Teatro alla Scala con la partecipazione della soprano Simge Büyükedes vincitrice del Concorso di canto lirico Leyla Gencer.
Per i più piccoli, il ristorante Dolce Vita Brasserie ospiterà domenica 25 novembre un workshop di pizza presso il proprio ristorante in tre sessioni dalle 11 alle 14.
Durante la settimana, in tutti i punti vendita di Ankara della catena Macro Center verranno allestiti speciali espositori per i prodotti italiani, per promuovere le eccellenze gastronomiche del nostro Paese.
La Settimana della Cucina italiana di Ankara si concluderà con il bazar di beneficenza organizzato dall’Associazione di Solidarietà delle Consorti del Ministero degli Esteri Turco (DMEDD) dove presso lo stand dell’Ambasciata si troveranno i prodotti alimentari di marchi italiani.
Il programma completo degli eventi ad Ankara è disponibile qui. 
Il programma degli eventi ad Istanbul si concentrerà invece sulla cucina regionale e sul cibo come strumento d'accesso alla cultura, senza tralasciare la formazione.
Le attività avranno inizio domani, 15 novembre, con lo spettacolo dello Chef DJ “Don Pasta” presso il Teatro della Casa d’Italia e termineranno il 30 novembre con la conclusione della masterclass tenuta dallo Chef Andrea Riusi (ALMA) presso l’MSA di Istanbul, organizzata in collaborazione con l’ICE. Il tema della cucina regionale verrà invece affrontato dal Liceo italiano IMI con l’organizzazione di 5 conferenze e 5 workshop a tema. L’Istituto Italiano di Cultura, la Camera di Commercio ed il Circolo Roma arricchiranno il programma dell’iniziativa con ulteriori eventi.
Anche il Consolato ad Izmir si unirà alle celebrazioni della Settimana della Cucina italiana nel mondo con due eventi. Le attività inizieranno lunedì 19 novembre con un workshop pratico organizzato dal Consolato in collaborazione con l’Associazione “Ambasciatori del Gusto” e che si svolgerà presso la Izmir University of Economics. Durante l’evento, lo chef Francesco Pucci coinvolgerà gli studenti di gastronomia ed il pubblico presente nella preparazione di una serie di piatti improntati ai valori della dieta mediterranea. Giovedì 22 avrà invece luogo un seminario con degustazione, organizzato dal Consolato d’Italia assieme al COMITES e dedicato alle radici italiane della cucina levantina. Grazie al supporto della Camera di commercio italiana e all’adesione di alcuni ristoranti smirnioti, l’intera settimana sarà inoltre arricchita da ulteriori appuntamenti che porteranno nella città di Izmir i sapori e i valori della nostra cucina.