Tweets

Un cassonetto per studiare

27 settembre 2018 Tgcom 24 Foto: Tgcom 24

ISTANBUL - Scrive su un quaderno come una bambina qualsiasi che in questi giorni hanno ripreso ad andare a scuola. Ma anziché in un'aula lei sta in un cassonetto della spazzatura: immagini che arrivano dalla Turchia e riprendono una piccola rifugiata siriana ed hanno scatenato compassione e indignazione. Il video è stato girato a Istanbul e poi diffuso sui social.
Le autorità turche si sono messe in moto e l'hanno identificata: Halime Cuma, 11 anni, è giunta dalla Siria da circa un anno e vive con i genitori e i sei fratellini più piccoli nel quartiere di Arnavutkoy, nella periferia europea di Istanbul. Finora, la bimba aiutava il padre 35enne nella raccolta della carta dai cassonetti dell'immondizia, da vendere poi ai centri di riciclo. Da oggi, con l'intervento del ministero turco dell'Educazione, la bambina è invece ufficialmente iscritta a scuola, che potrà frequentare grazie anche al sostegno economico del Comune.