Economia/agricoltura

Record di armi italiane

lunedì 20 gennaio 2020 Duccio Facchini/Altraecoomia Foto: Altraeconomia

ROMA - Nell’ottobre 2019 l’Italia ha esportato armi e munizioni in Turchia per 25.8 milioni di euro, proprio nel mese in cui è stata lanciata l’offensiva turca in Siria. È quanto emerge dai nuovi dati Istat sul commercio estero aggiornati ai primi dieci mesi dello scorso anno.
Statistiche ufficiali alla mano, tra gennaio e ottobre 2019 il nostro Paese ha dunque esportato ad Ankara “Armi e munizioni” per 102 milioni di euro, quasi quattro volte di più rispetto all’export 2018 relativo allo stesso periodo. È un valore che non ha precedenti nella storia delle relazioni armate tra i due Paesi. Nell’intero 2012, l’anno “record” degli ultimi 30, ci si era fermati a 88.7 milioni di euro (-13 per cento rispetto ai soli primi dieci mesi dello scorso anno).