Economia/agricoltura

No alle estrazioni

domenica 4 novembre 2018 Askanews Foto: Geograficamente-WorlPress.com

ROMA - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha avvertito oggi le compagnie petrolifere straniere di non esplorare attorno i fondali attorno a Cipro, descrivendo coloro che sfidano Ankara come “banditi del mare” e promettendo loro una risposte simile a quella contro i nemici in Siria.
Erdogan ha parlato in un discorso per il varo di una nuova nave da guerra turca e ha detto che tentare di estrarre risorse nel Mediterraneo orientale escludendo Ankara è inaccettabile.
L’esplorazione e l’estrazione di idrocarburi attorno a Cipro, che per la parte greca è membro dell’UE, è questione altamente sensibile per la Turchia, la quale occupa una parte settentrionale dell’isola dal 1974 in risposta a un colpo di stato che tentava di unire l’isola alla Grecia.
“Come abbiamo fatto coi terroristi in Siria, non lasceremo la scena ai banditi del mare”, ha detto Erdogan varando la TCG Burgazada, la terza corvetta costruita in Turchia come parte del progetto Milgem.
Giganti dell’energia come ExxonMobil, Eni, Total hanno detto di essere impegnati nell’estrazione di energia al largo di Cipro, nonostante i passati avvertimenti di Erdogan. Ma il presidente turco ha detto oggi: “Coloro che hanno pensato di poter far dei passi nel Mediterraneo orientale o nell’Egeo a dispetto della Turchia hanno ora iniziato a capire che stavano facendo un grande errore”. E ha aggiunto: “E’ assolutamente inaccettabile usurpare le risorse naturali del Mediterraneo orientale escludendo la Turchia e la Repubblica turca di Cipro Nord”.
Gli analisti hanno avvertito che la situazione è altamente esplosiva in quel pezzo di Mediterraneo e ogni passo falso può provocare uno scontro. A febbraio una nave presa a contratto dall’Eni per esplorare a largo di Cipro ha dovuto abbandonare la sua missione dopo che navi da guerra turche le hanno bloccato la strada.
Cipro il mese scorso ha invitato Total, Eni ed ExxonMobil a una gara per il Blocco 7 della Zona economica esclusiva di Cipro. Il Blocco 10 è stato già assegnato a ExxonMobil e Qatar Petroleum.

(Fonte Afp)