Turismo e viaggi

Turismo medico in crescita

lunedì 20 agosto 2018 Guida Viaggi Foto:

ROMA - Il turismo medico è diventato un settore in forte espansione in Turchia con 700.000 persone che hanno visitato il Paese per questo motivo nel 2017. A  riferirlo l'Ice di Istanbul che riprende i dati usciti sulla principale agenzia stampa, Anadolu.
Guardando ai costi, la Turchia offrirebbe un trattamento di qualità migliore a costi inferiori rispetto all'Europa, agli Stati Uniti e ad altri paesi occidentali. Alcuni interventi chirurgici sono più economici del 90% rispetto ad altri paesi. Il Paese è terzo nella classifica del turismo medico stilata dall'International Medical Travel Journal (IMTJ). Gli Stati Uniti sono i primi e al secondo posto la Corea del Sud, mentre la Thailandia è stata la quarta e la Germania la quinta.
Il costo dell'angiografia è 47.000 dollari negli Stati Uniti, 13.000 a Singapore, 11.000 in India e 10.000 in Thailandia, mentre costa 5.000 in Turchia. Allo stesso modo, la chirurgia della valvola cardiaca è di 150.000 dollari negli Stati Uniti e 17.000 in Turchia. Anche i tempi di attesa dei pazienti sembrano avvantaggiare il paese, con due settimane escluso il trapianto, ma questo processo  a volte arriva a 18 mesi in altri Paesi.
Il turismo medico attira visitatori principalmente dall'Europa, dalla Russia, dai paesid ell'Asia centrale e da quelli del Golfo.  Di solito scelgono Istanbul, la città di soggiorno mediteranea Antalya e la capitale Ankara. La Turchia è spesso preferita dai visitatori per incidenti, malattie degli occhi, malattie ginecologiche, maternità, pediatria e medicina interna.
Ahmet Demircan, ex ministro della Salute della Turchia, ha dichiarato che il Paese ospiterà due milioni di visitatori per il turismo della salute e guadagnerà 20 miliardi di dollari entro il 2023.