Turismo e viaggi

Tracce di guerra

26 luglio 2018 Salvo Cagnazzo/Turismo.it Foto: Turismo.it

ROMA - Sono state rinvenuti, in quella che era l'antica città di Sardis, a Manisa, in Turchia, alcuni ritrovamenti militari e bellici. I ricercatori credono che potrebbero risalire alla battaglia  tra Lidi e Persiani.
Quella che probabilmente causò la fine del regno di Lidia nel 546 a.C. Il responsabile degli scavi, il professor Nicholas Dunlop, ha dichiarato che sono stati scoperti "artefatti straordinari", che non appartenevano al periodo menzionato. Parliamo di uno scudo militare, un pezzo di avorio appartenente a un mobile, un sigillo di pietra. 
Poi commenta: "Questi pezzi rendono più forti le nostre ipotesi che quest'area fosse il campo di un palazzo. Abbiamo anche trovato pentole, ciotole da cucina e un pezzo di pavimento. Abbiamo trovato tre punte di freccia, che potrebbero provenire dall'ultima grande guerra, avvenuta tra Kroisos e Cyrus. Quasi 40-50 punte di freccia sono state finora trovate durante gli scavi, in diversi campi e in periodi diversi ".
Sardi era un'antica città dell'Asia Minore, capitale del regno di Lidia nel VII secolo a.C. Si trovava nel mezzo della valle dell'Hermus, ai piedi del Monte Tmolus. Oggi il sito si trova nell'attuale villaggio di Sart, vicino a Salihli, nella provincia turca di Manisa. I suoi resti archeologici dal periodo arcaico includono i tumuli reali di Bin Tepe, le mura della città, le stazioni della lavorazione d'oro sul fiume Pattolo. 
Tra i ritrovamenti più importanti risalenti ai periodi Ellenistico, Romano e Bizantino, sono da menzionare il tempio di Artemide, il complesso che include palestre e bagni, la grande sinagoga ebraica e i negozi sulla via principale adiacente alla sinagoga. Più di 11mila gli oggetti rinvenuti da 1958, data in cui ebbero inizio i lavori. I principali sono in mostra nel Museo Archeologico di Manisa.
Chi pensa che la Turchia sia solo Istanbul si sbaglia. E quella di Manisa è una zona molto interessante. Ma occorre fare i conti con le distanze. Perché raggiungere questa zona non è facile. Ed è più vicina alla bella Smirne che ad altre città. Anche la cosmopolita Ankara è ben lontana. E gli spostamenti non sono neanche immediati...