FLASH2

Poker Milano in Eurolega: stesi anche i campioni dell'Efes per 75 a 71

mercoledì 15 ottobre 2021 Servizio ripreso da Marco Tominelli/Gazzetta dello Sport Foto: euroleague.net

MILANO - L’AX Milano cala il poker sul tavolo più prestigioso, batte i campioni in carica dell’Efes, 75-71, e resta al comando dell’Eurolega in coabitazione con il Barcellona.
L’Olimpia prende l’abbrivio nel secondo periodo, in un collettivo di grande spessore spiccano Shields, Hall e Delaney. Si arrendono nel finale i turchi - ancora a quota zero - a cui non bastano le scorribande di Larkin.
Inizio nervoso in una sfida che vede i turchi timbrare la prima mini fuga, Moerman in transizione per la tripla del più 5, 2-7. Delaney spara una tripla frontale di grande importanza emotiva, un’incursione di Hall impatta a quota 7. Gara ruvida che sembra già in pieno stile playoff, seconda penalità per Delaney con Milano che fatica a trovare ritmo offensivo, Micic e Singleton per il nuovo allungo turco, 7-14. Rabbiosa reazione biancorossa con Hall, Datome e Rodriguez a segno del perimetro, 16-21 alla prima sirena. Sale la tensione e continuano le contestazioni, l’Efes sfrutta un paio di fischi favorevoli per riprendere il vantaggio con un Micic inarrestabile, 20-28. Suona la carica Shields e l’AX resta in scia nonostante le alte percentuali degli ospiti, un canestro da fuoriclasse di Delaney vale il meno 4, 30-34. Lavora bene a rimbalzo d’attacco l’Olimpia, Hines troneggia, Mitoglou strappa quello che vale il pareggio, 34-34. Il muro milanese diventa insormontabile per i turchi, Shields mette la freccia, Delaney certifica il 14-0 che vale il più 5, 39-34. I padroni di casa sono una sentenza dalla distanza, è Milano a comandare a metà gara, 42-36.
Shields apre il fuoco anche dopo la pausa lunga, c’è il margine in doppia cifra per un’AX che esegue con tempi quasi perfetti, 53-42 dopo due siluri di Datome. Gli ospiti si reggono solo sulle improvvisazioni di Larkin, la truppa di Ettore Messina ha le mani sul match alla penultima sirena, 63-49 dopo la tripla da 8 metri di Grant. Non brilla l’attacco biancorosso in avvio di ultima frazione, Dunston è un fattore su entrambi i lati del campo per gli ospiti, due triple filate rianimano gli uomini di Ataman, 63-58. Moerman riporta la sfida ad un solo possesso, non ha paura Milano che trova le zampate dall’arco di Mitoglou e Hall, 71-62. Prova l’ultimo assalto l’Efes che si affida a Gecim e Moerman, il francese sbaglia un libero chiave, non così Delaney che sfrutta un’ingenuità di Beaubois e sigilla la vittoria dalla linea della carità.

AX MILANO:Delaney 16, Hall 13, Shields 12.

EFES ISTANBULMicic 17, Larkin 13, Moerman 12.