FLASH2

Atamn diventa socio di Sardara. A Torino il basket parlerà turco

martedì 15 luglio 2020 Servizio ripreso da Sport Mediaset Foto: La Nuova Sardegna

MILANO - Si apre una nuova era per la Reale Mutua Torino Basket. Stefano Sardara ha presentato il rappresentante della cordata che guiderà la società piemontese. Si tratta del tecnico turco Ergin Ataman, noto in Italia per aver condotto piazze come Siena e Fortitudo Bologna, e affermato coach in Turchia dove dal 2017 siede sulla panchina dell'Anadolu Efes, con cui ha vinto quattro trofei e disputato una finale di Eurolega.
Ergin Ataman entrerà nella proprietà torinese, assieme a una cordata di eminenti imprenditori turchi: uomo di sport e business Ataman sposa con entusiasmo un progetto a lunga scadenza e di ampio respiro, qualsiasi sia il futuro del club, in A2 o nella massima serie.
Ad introdurre il suo ingresso in societè è stato Stefano Sardara che, prima dell'annuncio, ha ricordato il cammino percorso con la Reale Mutua fino ad oggi: "Prima di parlare di futuro vorrei fare un passo indietro e ripercorrere idealmente come e' nato il progetto di Torino. Un anno fa siamo arrivati con l'idea di rilanciare il basket in una città che in quel momento non aveva una squadra, progetto condiviso con istituzioni e territorio, mossi dall'ambizione di risalire nella massima serie attraverso un processo sano. Lo scorso anno è andato molto bene sotto tutti i profili -fans, sponsor e sport- chiudendo con lo stop anticipato per l'emergenza Covid-19 in vetta al girone ovest di A2. Poi c'è stata la famosa questione della promozione con la ricerca da parte della LBA di club che potessero completare il quadro della massima serie, Torino si è rivelata in vetta al ranking e questo ci ha aperto un percorso, tutt'altro che facile, per la cessione. Ci siamo attivati fin da subito cercando di preservare in primis il percorso iniziato insieme, anche della proprietà, perché una piazza come Torino ha necessità di una proprietà legata e attenta al territorio - ha ricordato - Questo percorso è stato più complicato, anche per l'emergenza che abbiamo vissuto tutti, ma era importante trovare una soluzione: oggi sono felice di potervi rivelare il rappresentate di un gruppo imprenditoriale di alto livello finanziario turco che fin da subito ha accettato di entrare in proprietà anche in A2. Il progetto ha come obiettivo rilanciare il basket a Torino ma non solo, vuole essere un connubio economico e di sviluppo che, sviluppandosi su un asse come quello tra Turchia e Italia, può davvero avere grandi margini di crescita. A rappresentare questa compagine turca è un volto noto del basket ovvero coach Ergin Ataman: voglio ringraziare lui e gli imprenditori perché si sono resi disponibili fin da subito a interagire e integrarsi con l'imprenditoria locale, perché quello di Torino non vuole essere un progetto solo sportivo ma economico di più ampio respiro. A confermare la bontà e la serietà di questa cordata, mossa dall'ambizione di costruire qualcosa di importante insieme, c'e' la volonta' di sposare il progetto di A2, eventualità in cui lo faremo congiuntamente".