FLASH2

La pittrice Yesim Yildiz Kalaycioglu ospite dell'Istituto Yunus Emre con una mostra

martedì 6 giugno 2018 Istituto Yunus Emre Foto: Istituto Yunus Emre

ROMA - Domani 7 giugno si terrà a Roma la mostra di incisione “La Fenice” dell'artista di incisione e di pittura Yeþim Yýldýz Kalaycýoðlu ospitata dall'Istituto Yunus Emre di Roma.
Durante la mostra, organizzata dall'Istituto Yunus Emre di Roma, la storia della leggendaria Fenice, presente in molte culture, farà incontrare gli appassionati d'arte italiani, stranieri e turchi con le belle e interessanti opere dell’artista.

La leggenda della Fenice

Ci sono molte leggende legate alla fenice che narrano della fenice, signore degli uccelli che sa tutto e risolve tutte le difficoltà, vive sull'albero della sapienza e quando sente che sta per morire si fa un nido tra i rami secchi dell'albero e aspetta la morte finché il sole sorge in tutta la sua gloria e brucia i rami secchi ... La fenice, muore bruciando nel suo stesso nido e rinasce dalle sue ceneri. Tutti gli uccelli partono e si mettono alla ricerca della fenice che si trova dietro la montagna Kaf. Ma per raggiungerla è necessario superare sette difficili valli. Questi sono: desiderio, amore, conoscenza, astinenza, stupore, unità e nullità. Gli uccelli hanno difficoltà a superare queste valli e cadendo uno a uno rinunciano a raggiungere la fenice. Solo trenta raggiungono la montagna di Kaf e si accorgono che alla fine ognuno è diventato una fenice.
Nell'Antica Roma e nella cultura cristiana, la fenice, simbolo dell'anima immortale e della rinascita, è stata molto usata anche nell'iconografia religiosa e in vari mosaici e monete dell’epoca.
Yeþim Yýldýz Kalaycýoðlu, laureata presso il Dipartimento di Restauro dell'Università Tecnica Yýldýz, ha studiato in vari rami dell'arte come il disegno, manoscritto miniato, ebru (marmorizzazione), ceramica, pittura, vetro colorato, pittura decorativa, mosaico e lavorazione sotto vetro. Dal 2004 in poi, ha iniziato a apprendere l'arte dell'incisione e attualmente continua a lavorare in quest'area. Oltre alle varie mostre personali e collettive tenute a Istanbul, ha partecipato a diverse mostre collettive in Lituania, Egitto, Francia e Italia.
L'artista Yeþim Yýldýz Kalaycýoðlu, una degli artisti contemporanei che conserva l'arte dell'incisione iniziata con le attività delle minoranze in Turchia in particolare nel XVIII secolo, a proposito della sua ultima mostra “La Fenice” dice:
"Nel mito della Fenice, ogni uccello è un passeggero del sentiero della Verità e la Fenice è l'obiettivo finale di questo viaggio di coscienza. In questo viaggio interiore, per quanto possibile, ho cercato di riflettere la bellezza magica, il fascino, la magnificenza della rinascita con l'essenza divina dell'uomo attraverso tecniche dell’arte dell'incisione illimitate che spingono i confini e che richiedono una pazienza senza limiti. Mi auguro che queste opere lascino in coloro che guardano un incanto che attira verso i misteri del viaggio della fenice ".
Sevim Aktaþ, direttrice dell'Istituto Yunus Emre di Roma che ha ospitato la mostra, ha dichiarato che accoglieranno per la prima volta un’artista turca di incisione e che sono molto contenti di realizzare un tema così bello; poiché la Fenice - oggetto della mostra - ha una dimensione universale in tutto il mondo ed è molto importante in termini di valori umani comuni. Affermando che la “speranza e tenacia”, simboleggiate dalla Fenice, sono i due sentimenti più importanti che rendono la vita significativa per tutta l'umanità, la direttrice ha ringraziato l’artista Yeþim Yýldýz Kalaycýoðlu che ha espresso tutto questo con le sue preziose opere.La mostra sarà esposta all'Istituto Yunus Emre di Roma agli appassionati d’arte fino al 7 luglio.

PER INFO:

Mail: roma@yee.org.tr

Tel: 06-455 080 21