FLASH2

Arrestato terrorista coinvolto nell'assassinio dell'ambasciatore russo Karlov

11 gennaio 2018 Sputnik Foto: Karlov

ISTANBUL - Le forze di sicurezza turche hanno arrestato una persona che avrebbe ricoperto un ruolo chiave nella preparazione dell'assassinio dell'ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov. Lo ha riportato oggi il quotidiano locale Daily Sabah.
Secondo il giornale turco, il sospetto era già stato arrestato in precedenza per legami con il gruppo terroristico FETO ("Organizzazione terroristica dei fethullahisti", nota anche come Hizmet).
Gli investigatori hanno inoltre scoperto che ha utilizzato il programma per telefoni cellulari ByLock che crittografa la corrispondenza. Questa applicazione era stata utilizzata anche dai golpisti durante il tentativo di colpo di stato nel luglio 2016.
L'ambasciatore Karlov è stato ucciso il 19 dicembre 2016 durante il suo intervento all'apertura di una mostra fotografica ad Ankara. Il killer, il poliziotto Mevlut Altintas, è stato ucciso.
Il ministero degli Esteri della Federazione Russa ha caratterizzato il fatto come un attentato terroristico. Il Comitato Investigativo della Federazione Russa ha aperto un fascicolo in base all'articolo "Attacco di terrorismo internazionale".
Successivamente Karlov è stato insignito del titolo di Eroe della Russia.
Il 19 dicembre scorso il quotidiano Sabah, riferendosi ad una dichiarazione ufficiale della Procura turca, ha riferito che l'assassino del diplomatico russo era legato al movimento del predicatore islamico d'opposizione Fethullah Gülen.
Secondo gli investigatori turchi, quest'ultimo conosceva l'assassino di Karlov ed aveva ricevuto via telefono tutte le informazioni.