FLASH2

Prodotti alimentari: la black list della Coldiretti fa infuriare la Turchia

24 ottobre 2017 Italiafruit News Foto: Nocciolare.it

ROMA - Cernobbio è parecchio distante dalla Turchia. Ma la “black list” dei prodotti alimentari più pericolosi per la salute, presentata dalla Coldiretti di Roberto Moncalvo al Forum internazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione sulla base delle rilevazioni dell’ultimo rapporto Sistema di allerta rapido europeo (Rasff), ha sollevato parecchie proteste dalle parti di Istanbul. Tanto che il vice presidente del Chp, il Partito popolare repubblicano, Seyit Torun, ha preso carta e penna e ha rivolto una dura missiva alla Coldiretti.
Il politico - molto conosciuto in patria e tra i promotori della marcia per le nocciole (clicca qui per leggere la notizia) - ha scritto una lettera di protesta riguardo le esternazioni dell'associazione gialla, secondo sui la Turchia è il Paese che ha ricevuto il maggior numero di notifiche per prodotti non conformi (276). Tra questi peperoni, fichi secchi e nocciole (aflatossine oltre i limiti), oltre alle albicocche secche (solfiti oltre i limiti).
Secondo quanto riporta la Bcc Turchia, Torun si è fatto interprete dei malumori dell'Associazione turca dei produttori ed esportatori di nocciole e nella sua lettera parla di operatori "infastiditi e preoccupati" anche per il risvolto economico che la "black list" della Coldiretti potrebbe avere sulla nocciola turca.

_______________________________________

LA CAMPAGNA CORILIFERA TURCA
ROMA - La campagna corilicola turca è partita col vento in poppa, nonostante le tensioni sui prezzi (clicca qui per leggere la notizia) e le proteste dei produttori.
Secondo i dati diffusi dalla Kfmib, l'associazione degli esportatori di nocciole, e rilanciati dall'agenzia Anadolu, a settembre la Turchia ha esportato 28.100 tonnellate di nocciole, l'89.2% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Questi volumi hanno fruttato 187.4 milioni di dollari.
"Lo scorso anno, nello stesso periodo, erano state esportate 14.855 tonnellate per un valore di 138.8 milioni di dollari", ha dichiarato il presidente Ilyas Edip Sevinc, e da qui si intuisce l'andamento al ribasso dei prezzi rispetto alla scorsa stagione. Nell'ultima stagione corilicola che si è chiusa il 31 agosto, la Turchia ha esportato 235mila tonnellate di nocciole per un giro d'affari di 1.88 miliardi di dollari.