Zoom

I siti archeologici gestiti dagli italiani

lunedì 12 novembre 2018 Askanews Foto: Askanews

ROMA - Ci sono 118 scavi gestiti da missioni turche nel Paese e 32 siti gestiti da missioni estere in collaborazione con team turchi. È di grande importanza, e attiva da decenni, la collaborazione tra istituzioni turche e italiane nell’ambito del settore archeologico.
Oltre a quella di Usakli Höyük a Yozgat dell’Università di Firenze diretta da Stefania Mazzoni, ci sono la missione a Yumuktepe a Mersin dell’Università di Lecce, diretta da Isabella Caneva, quella di Kinik Höyük a Nigde dell’Università di Pavia, diretta da Lorenzo D’Alfonso, la missione di Arslantepe a Malatya dell’Università di Roma La Sapienza, diretta da Marcella Frangipane, quella di Karkamis a Gaziantep dell’Università di Bologna diretta da Nicolò Marchetti, la missione di Elaiussa Sebaste a Mersin dell’Università di Roma La Sapienza diretta da Annalisa Polosa e la missione di Hierapolis a Denizli dell’Università di Lecce, attiva già dal 1957, diretta da Grazia Semeraro.