Zoom

Presentato alla Stampa il Rally di Turchia 2018

15 maggio 2018 Giacomo Rauli/motorsport.com Foto: motorsport

ISTANBUL - A 8 anni dall'ultima edizione del Rally di Turchia come gara valida per il World Rally Championship, il promotore del WRC Oliver Ciesla ha presentato la gara che rientrerà nel Mondiale Rally proprio quest'anno prendendo il posto del Rally di Polonia.
Il Rally di Turchia occupa la decima casella del calendario WRC 2018 e si terrà dal 13 al 16 settembre nelle regioni di Marmaris e Mugla. I dettagli della gara sono stati svelati dalla federazione turca del motorsport grazie alle parole del primo ministro dello sport Osman Askin Bak.
"E' un cambiamento e una nuova sfida per tutti. La Turchia è un nuovo mercato per il WRC e noi avremo l'opportunità di introdurre nuovamente questo campionato nella nostra nazione per i nostri appassionati. Questo appuntamento sarà anche una vetrina molto importante per le Case che correranno nel WRC".
Bak ha aggiunto: "La Turchia è un centro importante per l'industria automobilistica e i turchi amano le vetture da corsa. Saranno molto contenti del ritorno del WRC. L'area in cui sarà corso il rally è davvero eccezionale sia in termini di turismo che di industria automobilistica".
Il Rally di Turchia avrà un tracciato lungo 317,28 chilometri suddivisi in 17 prove speciali. il tracciato complessivo tra speciali e trasferimento sarà lungo 896,06 chilometri. La prova speciale più lunga sarà la Cetibeli di 38,10 e sarà percorsa per due volte nella giornata di venerdì. Nella giornata di sabato saranno svolte 6 speciali e 4 domenica.