In Evidenza

Potenziata la rete del Gruppo Galluzzi a Mersin

11 novembre 2021 Servizio ripreso da OttoPagime.it Foto: OttoPagine.it

SALERNO - Continua l’attuazione del piano strategico di espansione del Gruppo Gallozzi che ha avviato - attraverso la propria controllata GF Logistic SpA - la realizzazione di un network globale con più sedi operative in diverse aree dello scenario internazionale.
In particolare, in questi ultimi mesi del 2021 si è proceduto al potenziamento della rete commerciale ed operativa in Turchia attraverso l’apertura degli uffici a Mersin, capoluogo della provincia omonima, tra i maggiori centri dell’Anatolia meridionale. Amministrativamente costituisce uno dei comuni metropolitani formato dai centri urbani articolati in quattro distretti: Akdeniz, Mezitli, Toroslar e Yenisehir.
La rete di uffici e servizi di Gf Logistic SpA in Turchia è attualmente dislocata a Istanbul, Izmir e, quindi, Mersin. Entro il prossimo anno saranno attivati sportelli commerciali anche ad Ankara, dopo l’apertura di Bursa.
Il Gruppo Gallozzi, attraverso la controllata GF Logistic SpA, è già presente da decenni in Inghilterra, da quattordici anni in Cina e dal settembre 2017 in Turchia.   Si evolve, contemporaneamente all’espansione in Turchia, l’attività in Cina - dove la sede di Shangai è operativa fin dal 2007 - attraverso la programmata apertura nella sede del porto di Tianjin, nel Nord del Paese. 

"In uno scenario, sempre più globale - evidenzia Enrico Gallozzi, presidente di GF Logistic SpA - abbiamo ritenuto strategica la copertura di aree che si segnalano da tempo per la capacità di interazione con le varie piattaforme di smistamento delle merci a livello europeo. La capacità di intercettare quote sempre più consistenti in entrata e in uscita dal nostro Paese ci consente di insediare nostre strutture dirette che facilitano l’accesso ai mercati esteri delle aziende esportatrici ed importatrici. Più specificamente, nel mercato turco attraverso il nostro network registriamo notevoli potenzialità, con risultati più che positivi, anche sulle rotte Turchia-UK e Turchia-Cina. In questo quadro operativo rientra l’apertura - già consolidata in pochi mesi - della sede di Gf Logistic Spa a Parma, dove si sono riscontrati risultati superiori alle aspettative che ci spingono ad accelerare le procedure per l’attivazione di ulteriori sedi in Nord Italia".
"La logistica - sottolinea Agostino Gallozzi, presidente di Gallozzi Group SpA - è sempre più orientata all’attuazione di un sistema integrato tra reti brevi dei territori e reti lunghe del trasporto marittimo. In questo contesto siamo in grado di assicurare competitività alle imprese industriali e commerciali che guardano ai mercati della globalizzazione. Il nostro Gruppo, attraverso le società controllate, continua il percorso di espansione in tutti gli ambiti delle economie del mare, con una visione che, partendo da Salerno, assume maggiormente una connotazione internazionale".
"In questo momento - conclude Enrico Gallozzi - nel quale trasportare merci, soprattutto a livello internazionale, è diventato molto complicato per la mancanza di stiva, di contenitori vuoti, di autisti e con costi di noleggio delle navi alle stelle, si richiede una sempre maggiore specializzazione. Noi ci proponiamo di offrire assistenza ai massimi livelli qualitativi, immaginando e proponendo soluzioni che consentono alle aziende esportatrici di raggiungere i mercati di destinazione dei loro prodotti, come pure alle imprese concentrate sull’import di garantirsi ogni tipologia di approvvigionamento nei tempi giusti".
Il ministero del Commercio della Turchia ha dichiarato, pochi giorni addietro, che la quota raggiunta dall’export sul mercato mondiale, per la prima volta nella storia del suo Paese, è pari all’1%. Nel 1980 era dello 0.14%, nel 2000 dello 0,43%. L’export turco è cresciuto in Italia da 655 milioni di euro nel 1991 a 9.5 miliardi di euro nel 2019, mentre nel 2020 - per le ben note cause di origine sanitaria - scende a 7.5 miliardi.
"In Turchia abbiamo potuto riscontrare - specifica Daniele Trimarchi, amministratore delegato di Gf Logistic Turchia - le caratteristiche di un mercato in pieno sviluppo, che offre grandi opportunità. La Turchia rappresenta l’anello di congiunzione tra mercati dell’Est e dell’Ovest, con una forte propensione alle dinamiche dell’export. In questo contesto si inserisce la presenza operativa di Gf Logistic che guarda con grande attenzione non solo ai traffici commerciali verso l’Italia, ma anche a tutti quegli ambiti territoriali dove ha già sviluppato uffici, come Inghilterra e Cina".