In Evidenza

Opportunità di affari per le aziende marchigiane

22 giugno 2019 Vivere Pesaro/Camera di Commercio Marche Foto: Vivere Pesaro

PESARO - La Camera di Commercio delle Marche, con la sua Azienda speciale Aspin 2000 TRR ed ITA (Italian Trade Agency) ha organizzato nella sede dell’ente camerale di Pesaro il “Focus Turchia", momento di incontro istituzionale con autorità della Repubblica turca e occasione di btob tra imprese marchigiane.
La giornata è stata aperta dai saluti di Gino Sabatini Presidente della Camera di Commercio delle Marche e dalla relazione di Aniello Musella Direttore dell'ICE di Istanbul . Quindi è stata la volta Gino Costa, Rappresentante di Invest in Turkey in Italia, con l’intervento “Turchia: un grande ritorno del vostro investimento” . Abdülkadir ÇOKLAR Vice-Chairman del Board MOBDER - Associazione dei produttori di mobili, fornirà una panoramica Mercato Turco dei Mobili” mentre Arif Onur Kacak Segretario Generale AMISAD – Associazione Produttori di Macchine Lavorazione Legno illustrerà il comparto delle Macchine per la Lavorazione del Legno” . La Presentazione Ahmet Emre Turgut General Manager azienda Bosforo Engineering Projects&Consultancy è stata incentrata sull’industria Turca dell’Imballaggio.
Nel pomeriggio si svolgeranno gli incontri individuali tra aziende marchigiane e i relatori turchi. Parteciperanno ai BtoB anche i due Analisti di mercato dell'ICE di Istanbul Ilknur Durul e Erol Kurt. L’interscambio commerciale della Turchia con il mondo ha registrato nel 2018 il valore di $360 miliardi (1.2% del commercio mondiale), di cui $ 206 miliardi di importazioni e $154 miliardi di esportazioni; quello dell’Italia, 5° partner commerciale della Turchia (dopo Germania Russia Cina e USA), ammonta a $19.7 miliardi. I principali settori di esportazione del nostro Paese verso la Turchia sono meccanica strumentale e componenti, automotive, ferro e acciaio.
Quella turca è una tra le principali economie emergenti nell'area nord- africana e medio-orientale, vanta una forza lavoro molto qualificata a costi competitivi, PIL di circa $ 800 miliardi, corporate flat tax al 20%. Un sistema industriale aperto all'innovazione, la prossimità geografica all’Italia e un sistema di collegamenti e infrastrutture logistiche molto efficiente ne fanno importante punto di raccordo tra Europa e Medio Oriente nonché base ottimale per operare nei Paesi vicini.
“Per le Marche la Tirchia non è solo un Paese amico ma anche un partner economico importante” dichiara il Presidente Sabatini “Guardando ai dati del primo trimestre del 2019 la Turchia rappresenta il 14° mercato di sbocco per le nostre importazioni e il 10° dal quale importiamo prodotti, con una cifra che nel 2018 è cresciuta del 6% (circa 44.8 milioni). In Turchia operano con successo diverse aziende della nostra regione e ci è sembrato importante poter mettere a disposizione degli imprenditori marchigiani un focus come quello di oggi per evidenziare con concretezza opportunità e criticità del mercato turco per il nostro sistema economico. Sulle potenzialità di questo Paese non ci sono dubbi, sia perché anagraficamente giovane (la media della popolazione è di 31 anni, questo schiude a una maggiore sensibilità verso i temi di innovazione e tecnologia), sia per il programma di riforme che, se rispettato, farà della Turchia un Paese e un partner commerciale più solido e stabile”.