Blob

Ripresa economica

domenica 17 maggio 2020 Notizia ripresa da agenzia Nova Foto:

ANKARA - L'economia turca si riprenderà nel 2021, con una crescita stimata del 6 per cento. Lo ha reso noto la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Ebrd), come riferisce l'agenzia stampa governativa "Anadolu".
Ebrd calcola per il 2020 una contrazione dell'economia turca del 3.5 per cento a causa dell'impatto della pandemia da coronavirus. Se ridotte entrate turistiche e una domanda esterna di prodotti turchi più debole costituisce un handicap, prezzi del greggio più bassi sono per Ankara un importante asset, ha aggiunto l'Ebrd. L'economia turca è cresciuta del 2.6 per cento nel 2018 e dello 0.9 per cento nel 2019. Ad inizio aprile, la Banca mondiale ha previsto una crescita dell'economia turca dello 0.5 per cento quest'anno, tre punti in meno rispetto alle stime prima dell'emergenza coronavirus. Secondo l'aggiornamento economico per Europa e Asia centrale pubblicato dalla Banca mondiale, la crescita turca sarà sorretta da un forte stimolo governativo. Tra 2021 e 2022, invece, l'espansione dovrebbe raggiungere il 4 per cento. Il rapporto conclude prevedendo una crescita del deficit pubblico fino a raggiungere il 4.5 per cento del prodotto interno loro nel 2020, per poi abbassarsi al 2.9 per cento nel 2022 una volta rientrata l'emergenza sanitaria.