Blob

Investimenti sull'Alta Velocità

29 maggio 2018 Ambasciata d'Italia ad Ankara Foto:

ANKARA - In occasione del decimo Congresso Mondiale sulle ferrovie ad Alta Velocità che si è tenuto ad Ankara dall’8 all’11 maggio scorsi, il ministro dei Trasporti Ahmet Arslan ha messo in luce i risultati raggiunti dalle ferrovie turche e gli obiettivi di Ankara per i prossimi anni.
Negli ultimi 15 anni, la Turchia ha investito 18.5 miliardi di euro nelle linee ferroviarie, inclusi treni ad alta velocità e 1,213 km ad alta velocità sono in funzione in Turchia. Inoltre, è in corso la costruzione di 3,798 km (2,400 miglia) di ferrovie e 11,582 km di progetti ferroviari sono in fase di appalto e pianificazione. Il ministro ha affermato che la Turchia è il secondo Paese, dopo la Cina, nella costruzione di linee ferroviarie e l’obiettivo è quello di completare 11,700 km di linee ferroviarie ad alta velocità entro il 2023, collegando 41 città. Al Congresso ha preso parte anche l’Amministratore Delegato di Ferrovie dello Stato, Renato Mazzoncini, come Presidente dell’Unione Internazionale delle Ferrovie.