Blob

Joint venture cino-turca

6 marzo 2018 Milano Finanza Foto: Zorlu Holding

MILANO - La turca Zorlu Holding ha firmato un accordo con la cinese GSR Capital per investire nella produzione di batterie per un totale di 4.5 miliardi di dollari con un orizzonte temporale al 2023, ha detto oggi l’amministratore delegato di Zorlu.
In una dichiarazione, il CEO di Zorlu Holding, Omer Yungul, ha detto che Vestel, di proprietà di Zorlu, e GSR Capital costituirebbero insieme al 50% “una grande fabbrica di batterie” con capacità di 25.000 megawatt (MW). “Stiamo cercando opportunità per costruire un mega stabilimento di produzione di batterie su un’area di 300.000 metri quadrati”, ha detto Yungul. “Puntiamo a far partire la nostra produzione di batterie nel 2018 e essere in attivo nel 2023”, ha detto, aggiungendo che la fabbrica fornirebbe batterie per 500.000 automobili.
“Con la fabbrica di produzione di batterie che realizzeremo con il gruppo Zorlu, lavoreremo insieme per essere uno dei più forti attori nell’economia globale dell’innovazione”, ha affermato il co-presidente di GSR Capital Jianghua Su nella stessa dichiarazione. GSR Capital sarà anche un partner al 50% della fabbrica di nichel e cobalto di Meta Nikel di Zorlu, aggiungendo che la mossa aumenterebbe la capacità da 10.000 a 40.000 tonnellate. Yungul ha detto che la partnership con GSR Capital, che inizierà nel 2018, porterebbe anche all’economia turca 6 miliardi di dollari di ricavi da esportazioni ad alto valore aggiunto oltre a opportunità di impiego per 4.000 persone. Si veda dealstreetasia.