Blob

I° centrale nucleare

16 settembre 2017 Agenzia Nova Foto:

ANKARA - La compagnia russa Rosatom inizierà i lavori di costruzione della prima centrale nucleare turca, ad Akkuyu, nel sud della provincia di Mersin, entro fine marzo del 2018.
Lo ha detto Kirili Komarov, vice amministratore delegato di Rosatom per lo sviluppo e il business internazionale, aggiungendo che Rosatom sta per cedere una quota del 49 per cento nel progetto ad un consorzio di compagnie turche. La cessione avverrà entro fine anno, dopo un accordo siglato a giugno scorso. "Speriamo di ottenere una licenza operativa all'inizio del prossimo anno e di iniziare con i primi lavori entro la fine del primo trimestre", ha affermato Komarov ad una conferenza di settore a Londra, citato dal quotidiano "Hurriyet".
Komarov ha aggiunto che, in base all'accordo con la Turchia, Ankara pagherà a Rosatom un prezzo medio di 12.35 centesimi di dollari Usa per chilowattora, per 15 anni. Rosatom, invece, verserà alla Turchia il 20 per cento dei profitti dell'impianto, una volta recuperato l'investimento.
L'impianto, realizzato dalla società russa Rosatom, dovrebbe produrre circa 35 miliardi di kilowattora l'anno ed essere operativo nel 2023.