Flash

Italia secondo partner europeo

mercoledì 30 aprile 2021 Notizia ripresa da Ambasciata italiana ad Ankara

ANKARA - Nel mese di febbraio 2021, l’Italia ha riconfermato la propria posizione di secondo partner europeo della Turchia e si è posizionata quale 5° partner commerciale con 3.3 miliardi di interscambio totale rispetto al 2020, con una crescita del 9.7%.
L’export italiano verso la Turchia è stato di 1.6 miliardi ( in crescita del 17%) mentre l’export turco verso l’Italia ha totalizzato 1.7 miliardi (3.5%). Nei primi due mesi del 2021, l’Italia si è confermata quale quarto fornitore della Turchia dopo Cina, Russia, Germania e il quarto cliente dopo Germania, Stati Uniti e Regno Unito. Le tre voci prevalenti dell’export turco verso l’Italia riguardano: autoveicoli, trattori e parti di ricambio; macchinari ed apparecchiature meccaniche; frutta commestibili, scorze di agrumi o di meloni. Le principali categorie dell’import turco dall'Italia si riferiscono a: macchinari ed apparecchiature meccaniche; autoveicoli, trattori e parti di ricambio; materie plastiche.
L’interscambio commerciale con la UE – principale partner commerciale della Turchia - con il 37.9% dell’interscambio totale, è passato da $ 23.6 miliardi del 2020 a $ 25.9 miliardi (+9.8%). Le importazioni turche dalla UE sono cresciute da $ 11.0 miliardi a $ 12.6 miliardi (14,2%), mentre le esportazioni verso la UE sono aumentate del 5.9%, passando da $12.6 a $13.3 miliardi. La graduatoria dei principali partner commerciali ha mostrato al primo posto la Germania con $ 6.2 miliardi di interscambio (7.7% rispetto al 2020), di cui 3.2 miliardi di importazioni (8,0%) e 2.9 miliardi di esportazioni (7.3%) con un saldo negativo per la Turchia di $ 259.9 milioni. A seguire: Cina, con 4.9 miliardi di interscambio (24.9%), di cui 4.4 miliardi di import (23.2%) e 516.8 milioni di export (40.7%) e un saldo negativo per la Turchia di 3.9 miliardi di USD.