Flash

Isis: arrestati cinque miliziani

martedì 1 gennaio 2020 Servizio ripreso da fanpage.it

ISTANBUL - Cinque presunti miliziani dello Stato Islamico sono stati arrestati ad Ankara, la capitale turca, con l'accusa di progettare un attentato durante la notte di Capodanno.
Lo ha riferito l'agenzia di stampa ‘Anadolu', precisando che i sospetti sono di nazionalità straniera e legati a esponenti del gruppo estremista in Siria e Iraq. Al momento non sono stati resi noti i piani del presunto attentato. Secondo l' ‘Anadolu', i controlli della polizia proseguono ed altre persone potrebbero essere arrestate nelle prossime ore. In Turchia è altissima l'attenzione in vista delle celebrazioni per il nuovo anno. Secondo il ministero dell'Interno, sono oltre 317mila gli uomini schierati in tutto il Paese per garantire la sicurezza.
L'operazione di oggi segue quella, molto più vasta, di ieri: la polizia antiterrorismo ha arrestato almeno 100 presunti combattenti del Califfato che si nascondevano in tutto il paese. La maxi operazione è stata condotta alla vigilia del terzo anniversario dell'attentato jihadista di Capodanno al night club Reina di Istanbul, che fece 39 morti. I raid sono stati condotti in sei province turche, tra cui la capitale Ankara. Oltre metà sono sospetti foreign fighter, tra cui almeno 40 iracheni, 20 siriani e un marocchino. Nei blitz, a cui hanno partecipato circa 400 agenti con la collaborazione dei servizi segreti del Mit, sono state poste sotto sequestro armi, munizioni, documenti e materiale digitale riconducibili al sedicente Stato islamico.