Flash

Lasciato invariato il rating di S&P

10 ottobre 2019 Notiziario ambasciata d'Italia ad Ankara

ANKARA - L'agenzia di rating Standard & Poor's (S&P) lascia invariato il rating sovrano a lungo termine della Turchia: il rating del credito in valuta estera a B+, mentre il rating del credito in valuta locale a BB-. S&P prevede che il PIL turco si riduca dello 0.5% nel 2019, prima di crescere del 3.2% nei tre anni successivi (2020, 2021, 2022).
Tuttavia, il nuovo programma economico della Turchia di settembre 2018 fissa l’obiettivo di crescita al 2.3% per 2019, al 3.5% per il 2020 ed al 5% per il 2021. Secondo S&P, il tasso di disoccupazione del Paese dovrebbe scendere al 12.9% nel 2019, all'11.8% nel 2020 ed al 10.8% nel 2021 (quest’ultima percentuale è comunque in linea con quella prevista dal nuovo programma economico).