Flash

Le preoccupazioni del ministro greco

6 giugno 2019 Notizia ripresa da Agenzia Nova

WASHINGTON - Il ministro della Difesa greco, Evangelos Apostolakis, ha ribadito la propria “preoccupazione” rispetto al ruolo “destabilizzante” della Turchia nel Mediterraneo orientale.
Durante il suo discorso alla cena ufficiale del 35mo Congresso del Comitato di coordinamento mondiale della Lotta di Cipro (Pseka) a Washington, il ministro greco ha sottolineato il ruolo di Atene come fattore di stabilità nei Balcani e nel sud-est del Mediterraneo, secondo quanto riferito dal quotidiano di Atene “Kathimerini”. "Sono preoccupato per il ruolo destabilizzante della Turchia e la posizione problematica espressa attraverso accuse infondate che violano la nostra sovranità e diritti nazionali", ha detto Apostolakis rimarcando che la politica greca intende puntare alla “coesistenza pacifica” con i paesi vicini sulla base del diritto internazionale e dei i trattati esistenti.
“In mezzo a queste sfide imprevedibili, la Grecia rimane in prima linea e ha dimostrato di essere un pilastro di stabilità e un fornitore di sicurezza nel Mediterraneo orientale e nei Balcani”, ha aggiunto il ministro ellenico che ha incontrato una serie di deputati e senatori del Congresso degli Stati Uniti, durante la sua visita. (Gra)