Flash

Maggiore produzione di agrumi

martedì 13 febbraio 2019 Notizia ripresa da Fresh Plaza/Haberekspres

ROMA - Mugla è uno dei più importanti centri di produzione di agrumi della Turchia. La città ha prodotto 270 mila tonnellate di agrumi e 50 tonnellate di melograni, in questa stagione. Sia gli agricoltori che i consumatori sono stati soddisfatti da questa maggiore produzione.
I distretti di Koycegiz, Ortaca e Dalaman producono ed esportano agrumi. Salim Collu, presidente della sezione Agricoltura di Ortaca, ha affermato che Mugla è il principale centro di produzione nella regione dell'Egeo.
Sottolineando che la produzione e l'esportazione di agrumi è molto importante per l'economia turca, Collu ha dichiarato: "Le rese produttive sono elevate. Abbiamo raccolto grandi quantitativi, ma i prezzi nel mercato interno non sono risultati alti come si prevedeva".
Collu ha detto che l'80% della produzione di agrumi di Mugla proviene da Ortaca e ha proseguito: "Dato che abbiamo avuto una maggiore produzione di agrumi rispetto agli anni precedenti, soprattutto i prezzi di limone e arancia sono diminuiti. Inoltre, non siamo riusciti a collocare sul mercato alcune partite di limoni".
Collu ha sottolineato l'aumento delle esportazioni di agrumi grazie alle vendite turche sul mercato russo. Secondo Collu, le maggiori entrate sono arrivate da arance e melograni. Russia, Ucraina, Georgia, paesi dell'Asia centrale, Polonia, Ungheria, Romania, Italia e Paesi Bassi sono stati tra i principali paesi a importare agrumi turchi.
Con riferimento ai severi requisiti del mercato russo circa la potenziale presenza di mosca mediterranea, Collu ha dichiarato: "Poiché avevamo adottato misure preventive, i nostri prodotti sono risultati rispondenti a tutti i requisiti fitosanitari, per questo non abbiamo avuto alcun problema con le spedizioni verso la Russia. Nessuno dei nostri prodotti è stato respinto e noi continuiamo a esportare agrumi in Russia ".