Flash

Multa di 500 euro a Fatih Terim

mercoledì 11 gennaio 2019 Servizio ripreso da fanpage.it

ISTANBUL - L'allenatore del Galatasaray Fatih Terim, una delle leggende del calcio turco, è stato condannato oggi a una multa di Lire 3.000, circa 500 euro, per "lesioni lievi" dopo un'aggressione al proprietario e ai camerieri di un ristorante nel 2017.
Il tribunale di Çesme, nella provincia occidentale di Izmir, aveva condannato Terim a 120 giorni di prigione ma ha sostituito la detenzione con una multa di 3.000 lire. A riportare la notizia è l'agenzia turca Anadolu. Gli eventi risalgono al luglio 2017 quando Terim, insieme a parenti, ha aggredito il proprietario e diversi camerieri di un vicino ristorante di proprietà di suo genere, presumibilmente per vendicare un affronto fatto alla sorella. In una conferenza stampa qualche giorno dopo l'ex tecnico del Milan aveva giustificato la sua azione con la sua posizione di capo della famiglia. Dieci giorni dopo Terim ha lasciato il suo posto di allenatore della nazionale, ma nel mese di dicembre dello stesso anno era stato assunto dal Galatasaray, intraprendendo per la quarta la carica di tecnico del club di Istanbul, che aveva occupato 1996/2000, 2002/2004 e 2011/2013. Allo stesso tempo, Terim aveva denunciato la Federazione calcistica della Turchia per licenziamento senza giusta causa e lo scorso maggio un tribunale distrettuale gli aveva riconosciuto un risarcimento di 9.3 milioni di Lire, poco più di 1.9 milioni di euro al cambio di allora.
Intervenuto con un comunicato video, il tecnico del Galatasaray Fatih Terim ha fatto sapere che Eren Derdiyok e Serdar Aziz non rientrano più nei piani della squadra e che la loro cultura del lavoro differisce da quella del club. Il caso di Aziz è salito all'onore delle cronache nei giorni scorsi con il giocatore che aveva simulato un mal di stomaco e, di conseguenza saltato la partita della squadra, ma poi è stato "pizzicato" alle Maldive per colpa della moglie che lo ha taggato in una story.