Flash

Nuova purga nell'esercito

martedì 14 dicembre 2918 Servizio ripreso da Askanews Afp

ISTANBUL - Le autorità turche hanno spiccato oggi mandati di arresto contro oltre 200 militari, sospettati di legami con il movimento del predicatore Fethullah Gulen, accusato dal presidente Recep Tayyip Erdogan di essere il mandante del fallito golpe del 2016.
Stando a quanto precisato dall’agenzia di stampa turca Anadolu, la procura antiterrorismo di Istanbul ha spiccato mandati di arresto contro 219 ufficiali e sottufficiali, tra cui quattro colonnelli e cinque tenenti colonnelli.
Da parte sua, l’ufficio della procura generale di Ankara ha riferito alla France presse di altri mandati di arresto spiccati nell’ambito di un’altra inchiesta contro 48 persone, perlopiù impiegate nel settore degli armamenti, anche loro sospettate di legami con Gulen.
Dopo il fallito golpe, le autorità turche hanno lanciato purghe senza precedenti, che hanno portato all’arresto di oltre 55.000 persone e al licenziamento o alla sospensione di altre 140.000.