Flash

Viaggio massacrate per famiglia turca

12 aprile 2018 Ansa

TRIESTE - Un viaggio massacrante di 20 giorni dalla Turchia in Italia, con famiglia e altri migranti, con il sequestro e il pestaggio di un fratello in Croazia per pagare l'organizzazione criminale che reclamava 20 mila euro.
Lo ha scoperto la Squadra Mobile di Trieste, portando in salvo una famiglia turca che vagava per la città e ha arrestato uno dei presunti 'passeur', un cittadino croato. L'indagine è partita due giorni fa, quando una Volante ha controllato un uomo e un bambino nei pressi di un'automobile, fermi dopo una lite con alcune persone che si erano poi dileguate. Il nucleo familiare turco è stato nel frattempo accolto presso una comunità di Trieste, in vista della regolarizzazione della sua posizione.
Nella zona dove era stato ritrovato l'uomo, ieri gli agenti hanno scoperto un giovane croato, L.P., 24 anni, che cercava la vettura; in Questura è stato riconosciuto come l'autista di una delle tre vetture che avevano condotto a Trieste la famiglia turca, quindi è stato fermato.