Flash

Attentato nel Sinai. Il lutto nazionale turco

lunedì 27 novembre 2017 Askanews/Afp

ISTANBUL - La Turchia ha decretato un giorno di lutto nazionale in solidarietà con l’Egitto, dopo il sanguinoso attentato contro una moschea. Un provvedimento inedito, visto che da anni i rapporti tra Il Cairo e Ankara sono tese da vari anni.
Le bandiere rimarranno a mezz’asta davanti ai palazzi ufficiali fino a lunedì sera, sia in Turchia sia nelle rappresentanze diplomatiche all’estero, ha indicato l’ufficio del primo ministro turco in un comunicato, tre giorni dopo il più grave attentato nella storia recente dell’Egitto.
Venerdì, una trentina di uomini armati che brandiva il vessillo dello Stato Islamico ha lanciato un assalto contro una moschea del Sinai, uccidendo più di trecento persone. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha fermamente condannato questo attacco e ha affermato che “la Turchia si schiera al fianco del popolo d’Egitto e ne condivide il dolore”.