Flash

Gulen: misure per l'estradizione

11 novembre 2017 Agenzia Nova

ANKARA - La Turchia prenderà nuove misure per l'estradizione di Fethullah Gulen, in accordo con gli Stati Uniti. Lo ha detto il premier turco, Binali Yidldrimi, dopo il suo incontro di ieri con il vicepresidente Usa, Mike Pence, a Washington.
"Abbiamo detto agli Stati Uniti cosa è necessario e quali sono le nostre aspettative sul tema dell'estradizione", ha affermato Yildirim, citato dal quotidiano "Hurriyet". Il premier ha aggiunto che il Governo Usa è "consapevole" della sensibilità della Turchia riguardo all'estradizione del predicatore islamico Gulen, considerato l'ispiratore del fallito golpe del 15 luglio 2016. "Il nostro obiettivo - ha detto ancora Yildirim - è non acuire le tensioni, ma anzi migliorare i rapporti". Yildirim, nel corso del suo primo viaggio negli Usa come premier turco, ha concluso oggi la sua visita, durante la quale ha incontrato anche il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, a New York. All'Onu, il capo del Governo turco ha discusso con Guterres della situazione in Myanmar, chiedendo che le Nazioni Unite svolgano un ruolo più attivo nel paese asiatico, nonché in Siria, attraverso la promozione dei colloqui di Ginevra.