Attualità

Di Maio: essenziale collaborare con la Turchia

mercoledì 2 ottobre 2020 Servizio ripreso da Rai News Foto: AP/La Presse

ROMA - "In Libia una stretta cooperazione tra Italia a Turchia è essenziale, si profila una finestra per progressi per la stabilizzazione". Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, durante la conferenza stampa alla Farnesina con l'omologo turco Mevlut Cavusoglu.
"Sul piano militare sosteniamo i negoziati diretti per un cessate il fuoco duraturo e sostenibile, creando una zona smilitarizzata. Stiamo lavorando alla completa ripresa delle esportazioni di petrolio della Libia per diminuire le tensioni. La Libia merita un futuro stabile , non merita un'altra guerra ma un percorso democratico. I tempi delle armi sono immediati, ma illusori e controproducenti", ha aggiunto. L'Italia promuove il dialogo più ampio tra Ankara e Ue L'Italia "promuove un più ampio dialogo tra Turchia e Ue" ha aggiunto il ministro Di Maio. Ricordando che ieri il Consiglio europeo ha "concordato l'avvio di un'agenda politica positiva con la Turchia", Di Maio ha sottolineato che l'Italia considera la Turchia "un interlocutore chiave dell'Ue sul fronte della sicurezza e del fenomeno migratorio". Nagorno-Karabakh: preoccupati, serve soluzione negoziata "Con Cavosuglu abbiamo parlato anche della ripresa delle ostilità tra Armenia e Azerbaigian, ho espresso la preoccupazione per gli scontri, con il rischio di una escalation militare, lo status quo non è sostenibile ma solo una situazione negoziata può essere la soluzione" ha aggiunto il ministro. "Abbiamo parlato dell'Armenia, l'Azerbaigian finora è stato molto paziente, ma non è stata trovata una soluzione. Vediamo che le istituzioni non sono obiettive, considerare allo stesso modo Armenia e Azerbaigian è sbagliato. Bisogna risolvere questo problema", ha aggiunto - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Libia-Di-Maio-Essenziale-stretta-cooperazione-tra-Italia-e-Turchia-944a48cc-7cba-4795-b910-a5c255af64fe.html