Attualità

ONU: è ora di regolamentare la divisione di Cipro

28 novembre 2019 Notizia ripresa da Ansa Foto: Ansa

ROMA - La divisione dell'isola di Cipro tra la parte greco-cipriota e quella turco-cipriota va regolamentata ed è tempo di riprendere i colloqui tra le parti.
E' quanto ha dichiarato il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, che a Berlino ha avuto un incontro informale con i capi delle due comunità dell'isola, che dal 1974, anno dell'invasione turca, è divisa in due: rispettivamente Nicos Anastasiades e Mustafa AkÕncÕ.
"La discussione - ha dichiarato Guterres - è stata franca e sincera". Entrambi i leader delle comunità hanno assicurato al capo dell'ONU il loro impegno e la loro determinazione a raggiungere un accordo basato su una federazione a due con uguaglianza politica, come previsto dalle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.
"Il leader turco-cipriota e il leader greco-cipriota, hanno convenuto che una soluzione globale e duratura del problema di Cipro nel prossimo futuro è della massima importanza per il benessere di entrambi e che lo status quo è insostenibile", ha riferito Guterres.
Secondo il capo delle Nazioni Unite, Anastasiades e Akunci hanno riaffermato il loro impegno per la ripresa dei negoziati in favore dei sei punti che Guterres aveva presentato il 30 giugno 2017 ai colloqui in Svizzera per raggiungere un accordo strategico, riunione che si era chiusa però con un nulla di fatto. Il capo delle Nazioni Unite si è, dunque, impegnato a esplorare con i due leader e con le tre potenze che garantiscono la costituzione della Repubblica di Cipro - Grecia, Turchia e Regno Unito - la possibilità di convocare una riunione informale.