DIRITTO & ROVESCIO

Xiaomi inaugura una nuova fabbrica...

3 aprile 2021 Servizio ripreso da Ansa/Xinhua Foto: TrgtkLS

ISTANBUL - Il gigante tecnologico cinese Xiaomi ieri ha inaugurato una nuova fabbrica nella città della Turchia, Istanbul. Lo ha reso noto l'agenzia di stampa statale turca Anadolu.
Secondo quest'ultima, in un messaggio inviato alla cerimonia di apertura, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha espresso la sua gratitudine a Xiaomi per aver investito nel Paese.
"La Turchia, punto di congiunzione tra Europa e Medio Oriente, sta diventando una base di produzione per i fabbricanti di smartphone", ha detto Erdogan.
Xiaomi creerà opportunità di lavoro per circa 2.000 persone nel suo stabilimento, il quale avrà una capacità produttiva annuale di 5 milioni di smartphone, ha osservato il leader turco, aggiungendo che il suo Paese è aperto alle richieste di tutte le aziende investitrici che intendono stabilire i propri centri di ricerca e sviluppo e di design in Turchia.
All'inizio di marzo, Xiaomi aveva iniziato la sua produzione di prova nella fabbrica istituita con il fornitore globale finlandese Salcomp.
Nel terzo trimestre del 2020, quello della multinazionale cinese è diventato il marchio di smartphone più venduto in Turchia, secondo Teknosafari, una piattaforma online che si occupa di informazione in ambito tecnologico.
Anche il produttore cinese di smartphone OPPO ha iniziato questo mese i test di produzione nella sua fabbrica in Turchia.