DIRITTO & ROVESCIO

Finalmente il trasferimento nel nuovo scalo

14 marzo 2019 Servizio ripreso da Il Messaggero Foto:

ISTANBUL - Sarà il più complesso e grande "cambio casa" di una compagnia aerea quello che Turkish Airlines affronterà dalle 3 del mattino di venerdì 5 aprile con la seconda fase del trasferimento delle strutture della aerolinea dallo scalo Atatürk al nuovo Istanbul Airport. Trattandosi del più ampio progetto aeroportuale mai messo a punto nel mondo, la prima fase del "trasloco" aveva avuto inizio il 29 ottobre 2018.
Un'operazione unica nella storia dell'aviazione globale che vedrà coinvolte più di 1.800 persone. Lo "spostamento" richiederà un lavoro di 45 ore e la tabella di marcia ne prevede la conclusione alle 23:59 di sabato 6 aprile. Per portare a termine il "grande trasferimento" con successo e come pianificato, entrambi gli aeroporti della città sui due Continenti, l'Atatürk e l'Istanbul Airport, rimarranno chiusi per tutti i voli passeggeri di linea tra le ore 02:00 e le 14:00 del 6 aprile.
"Le dimensioni totali delle attrezzature che movimenteremo coprirebbero 33 campi da calcio - ha spiegato M. Ilker Ayci, Chairman of the Board and the Executive Committee di Turkish Airlines - e dopo questo grande spostamento, che avrà puntati su di sé gli occhi di tutto il mondo, ci sveglieremo sotto una nuova luce: un mattino in cui il sole splenderà sull'aviazione turca e che vedrà i voli operati all'Istanbul Airport. Spero che questo, senza dubbio il più grande trasferimento nella storia dell'aviazione, possa portare una grande fortuna sia al nostro Paese che alla nostra compagnia aerea".
Sarà diretto a Singapore l'ultimo volo passeggeri in programma dall'aeroporto Ataturk, che ha contribuito e assistito in modo determinante all'ascesa della Turchia e di Turkish Airlines nel settore dell'aviazione globale. Una volta completato lo spostamento, le operazioni dall'Istanbul Airport inizieranno alle ore 14:00 del 6 aprile. Il primo volo dopo il trasferimento sarà diretto all'aeroporto della capitale Ankara.
Il "grande trasferimento" prevede il trasporto all'Istanbul Airport dall'aeroporto di Atatürk attrezzature del peso di circa 47.300 tonnellate. Dai mezzi per il traino degli aerei che pesano 44 tonnellate ad apparecchiature estremamente sofisticate. Gli oltre 10 mila pezzi delle attrezzature equivalgono a un carico di 5 mila camion articolati. La distanza percorsa dai tir che trasporteranno questo carico per 45 ore è calcolata in 400 mila chilometri, l'equivalente di 10 volte il diametro della Terra.
Nella prima fase, dalla fine dello scorso ottobre, i voli passeggeri di Turkish Airlines operati dall'Istanbul Airport sono stati classificati con il codice ISL. Dopo il trasferimento, i codici IATA verranno riassegnati e dalle ore 03:00 del 6 aprile il codice IST dell'aeroporto di Atatürk verrà attribuito all'Istanbul Airport, mentre l'aeroporto di Atatürk, che ospiterà voli cargo e voli esclusivi per passeggeri VIP, utilizzerà il codice ISL.