DIRITTO & ROVESCIO

Via all'impianto a celle integrate

mercoledì 22 dicembre 2017 Agenzia Nova Foto: Tekno Ray Solar

ANKARA - E' stata inaugurata ieri ad Ankara, in Turchia, la prima fabbrica di produzione di moduli, celle e pannelli a energia solare integrata, parte del Progetto per la zona delle risorse da energia rinnovabile (Yeka).
Lo riporta l'agenzia turca "Anadolu". La fabbrica sorgerà nella zona industriale di Ankara e produrrà componenti per il più grande impianto ad energia solare del Paese, il progetto Yeka a Karapinar, nella provincia di Konya, a sud della capitale. Le componenti a energia solare dovranno essere prodotte localmente e gli ingegneri impiegati saranno provenienti all'80 per cento dalla zona stessa. Alla cerimonia di inaugurazione della fabbrica, il ministro turco dell'Energia e delle risorse naturali, Berat Albayrak, ha detto che l'impianto è una testimonianza del fatto che la Turchia sia un terreno favorevole agli investimenti.
"Siamo pronti per la competizione a livello globale nel settore energetico", ha dichiarato il titolare del dicastero, aggiungendo che il settore privato ha attirato investimenti per oltre 100 miliardi di dollari negli ultimi 15 anni. Anche il premier turco, Binali Yildirim, ha partecipato alla cerimonia inaugurale e ha spiegato che la produzione e l'utilizzo di energia pulita e rinnovabile sono tra gli obiettivi del Paese, che mira a diversificare le risorse energetiche: negli ultimi anni, l'uso di energia pulita è infatti cresciuto dal 20 al 32 per cento, ma si è rivelato comunque insufficiente.
"Per la Turchia è importante incentivare i progetti ad energia pulita e costruire centri di ricerca e sviluppo che permettano ai cittadini di avvicinarsi alle nuove tecnologie energetiche", ha affermato Yildirim. Grazie agli investimenti in questo campo, il paese dovrebbe ridurre la propria dipendenza energetica dall'estero, un obiettivo fondamentale, dato che nell'ultimo decennio il paese ha speso per il proprio fabbisogno energetico circa 55 miliardi di dollari all'anno