Curiosità

Festa di pensionamento per tre asini spazzini

19 dicembre 2017 La Stampa.it Foto: La Stampa.it

ISTANBUL - Una festa di pensionamento del tutto singolare è andata in scena a Mardin, città del sud est della Turchia non lontana dal confine siriano, dove la comunità ha reso omaggio a tre asini che per otto anni hanno svolto servizio di raccolta rifiuti nella città vecchia.
Nastri colorati sono stati attaccati alle selle degli animali, che hanno sfilato tra gli applausi della gente probabilmente inconsapevoli del fatto di essere i protagonisti della giornata, per trovare infine nella piazza della cittadina enormi vassoi di frutta e verdura ad attenderli.  
Il centro storico di Mardin infatti, un vero e proprio gioiello architettonico protetto dall’Unesco, sorge su una collina che domina l’inizio della pianura mesopotamica snodandosi in una infinità di vicoli e stradine in cui il passaggio delle automobili è praticamente impossibile, oltre che vietato dalla stessa Unesco.  
Da qui l’utilizzo degli asini, consuetudine vivissima (e necessaria) per i commercianti dell’antico, suggestivo e vivissimo bazar, e al contempo una soluzione per il comune della città, che può contare su una squadra di 43 animali per la raccolta dei rifiuti nelle stradine del centro storico.  
Gli asini entrano in servizio all’età di 5 anni e lavorano per un periodo compreso tra gli 8 e gli 11 anni, dalle 6 del mattino alle 11 di sera, tutti i giorni. Nella stalla che li ospita ascoltano musica classica, secondo un consiglio dei veterinari e alla fine del periodo «lavorativo» vengono accuditi in un’apposita area fino al giorno della morte.