Scienza e medicina

Interesse al vaccino russo anti-Covis Sputnik V

10 novembre 2020 Notizia ripresa da Sputnik Foto: Sputnik/RDIF

ISTANBUL - La Turchia ha espresso interesse nell'organizzazione della produzione del vaccino Sputnik V presso le strutture dei produttori farmaceutici turchi, ha detto il servizio stampa del ministero della Salute russo.
Su iniziativa della parte turca, martedì, si sono svolti colloqui tra i ministri della Salute di Russia e Turchia, Mikhail Murashko e Fakhrettin Koji.
"Il ministro della Salute turco ha espresso interesse ad organizzare la produzione del vaccino Sputnik V presso le strutture delle case farmaceutiche turche dopo aver condotto studi tossicologici previsti dalla legislazione locale", si legge nel comunicato.
Murashko ha assicurato al suo collega turco di essere pronto a organizzare tale ricerca in un laboratorio certificato, ha detto il servizio stampa.
"Le parti hanno deciso di iniziare ad attuare gli accordi nei prossimi giorni", ha detto il ministero.
La Russia aveva registrato il primo vaccino contro il coronavirus al mondo, lo Sputnik V, sviluppato dal Centro Gamaleya l'11 agosto. Il vaccino è stato registrato dopo che due fasi di test di successo hanno dimostrato che era in grado di garantire l'immunità contro il virus in tutti i volontari coinvolti nei test. Attualmente, la Russia sta conducendo studi clinici post-registrazione del farmaco, coinvolgendo oltre 42mila persone in Russia e in tutto il mondo.
Il direttore del Fondo russo per gli investimenti diretti, Kirill Dmitriev, aveva precedentemente rivelato che il fondo ha già ricevuto richieste da 27 Paesi per Sputnik V.

...