Cultura/Arte

Turchia ospite di TourismA, Salone dell'Archeologia

mercoledì 10 febbraio 2017 Ufficio Cultura ed Informazioni turco Foto: ArcheoBlog

ROMA - La Turchia sarà ospite di TourismA, il Salone Internazionale dell’Archeologia che si terrà tra il 17 e il 19 febbraio al Palazzo dei Congressi di Firenze. Si tratta di una new entry nel calendario fieristico dell’Ufficio Cultura e Informazioni dell’Ambasciata di Turchia, che al momento comprende anche la partecipazione alla Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli (24-26 marzo), alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano (2-4 aprile), al TTG Incontri  di Rimini (12-14 ottobre) e alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum (26-29 ottobre).
Tourism-A è anche il primo appuntamento importante del 2017 di confronto diretto col pubblico e sottolinea la volontà del Paese di scommettere ancora una volta sul suo immenso patrimonio archeologico, straordinaria eredità del passato. Sarà l’occasione per ripercorrere le tracce delle civiltà che hanno abitato la Penisola Anatolica nel corso dei millenni e per illustrare le più importanti novità per quanto riguarda ritrovamenti e scavi.
Non ci si deve dimenticare che l’Italia gioca un ruolo molto importante in tal senso, e sono diverse le missioni archeologiche italiane che operano in Turchia, come - ad esempio - la Missione Archeologica di Arslantepe (Malatya), di Hierapolis (Pamukkale), di Elaiussa Sebaste (Mersin), di Uþakli Höyük (Yozgat), di Karkamiþ (Gaziantep), di Kinik Höyük (Nigde) e di Yumuktepe (Mersin). Proprio in occasione di TourismA 2017, la prof.ssa Marcella Frangipane, direttore della Missione Archeologica di Arslantepe, terrà il convegno "Scavi italiani ad Arslantepe: il più antico Palazzo del Vicino Oriente racconta la storia della nascita dello Stato".
Nello stand della Turchia campeggerà un grande visual dedicato a Göbeklitepe, nei pressi della città di Þanlýurfa, una delle più importanti scoperte archeologiche degli ultimi decenni, che ha rivoluzionato l’intera visione del mondo antico. Gli scavi, iniziati nel 1995, hanno portato alla luce il tempio in pietra più antico mai costruito dall'uomo, ben 11.600 anni fa, ovvero circa 7.000 anni prima delle Piramidi di Giza e 6.000 anni prima di Stonehenge.
L
a Turchia punta quindi sulle sue caratteristiche peculiari in termini di storia, arte e paesaggio. Oltre ai weekend ad Istanbul e ai viaggi organizzati lungo i classici itinerari culturali, gli operatori offrono pacchetti che abbinano in estate mare e relax presso le più note località balneari della Costa Egea e della Costa Turchese con la visita a luoghi pregni di memorie storico-archeologiche. In realtà, in un territorio vastissimo di quasi 800.000 km2, sono infinite le alternative da poter considerare durante tutto l’arco dell’anno.
C
ome - ad esempio - il turismo termale (non ci si deve dimenticare che la Turchia ha circa 1.300 stazioni termali) e il turismo medico (in continua crescita per l’elevata qualità da parte di ospedali e di cliniche private all'avanguardia). Sono in stampa nuovi materiali informativi in italiano, oltre ad una brochure generale e una sulla cucina turca, altro settore su cui saranno a breve sviluppate attività specifiche.
Novità anche per gli appassionati di trekking, per i quali sarà presto pronta una brochure dedicata: oltre alla più nota Via Licia, nuovi percorsi sono stati aperti sotto l’egida della Cultural Routes Society, fondata nel 2012 per sostenere gli itinerari culturali già esistenti, promuovere la creazione di nuovi percorsi e stabilire degli standard di buone norme per il loro sviluppo. Ma il trekking è solo una delle tante attività da poter praticare all’aperto. È ad esempio alta l’attenzione del mondo golfistico internazionale nei confronti della zona di Belek, vicino Antalya.
Il turismo legato allo sport possiede enormi potenzialità per lo sviluppo socio-culturale ed economico delle destinazioni turistiche. E la 38ma Maratona di Istanbul, che si è svolta il 13 novembre scorso, ne è stata la prova, dato il successo di partecipazione di atleti e di pubblico. L’Ufficio Cultura e Informazioni ha deciso di operare in tal senso, con una scelta strategica per un target mirato. Infatti, dopo l’ottimo risultato dell’anno scorso in termini di visibilità e riscontro, anche per l’edizione 2017 la Turchia parteciperà alla Maratona di Roma del 2 aprile in qualità di sponsor ufficiale.

 Curiosità : Trivago ha aperto il 2017 con il suo Global Reputation Ranking, che ha analizzato 200 milioni di recensioni provenienti da più di 250 siti di prenotazione e ha stilato la classifica delle 100 destinazioni con strutture ricettive dalla migliore reputazione. A guidare la Top Ten anche quest'anno è la città di Göreme, in Cappadocia, con una media di 88,03 su 100.