Cronaca

Vasta operazione anti-Isis: arrestati 423 terroristi

domenica 5 febbraio 2017 Quotidiano.net Foto: Quotidiano.net/Olycom

ANKARA - Le forze di sicurezza in Turchia hanno arrestato oggi 423 presunti membri dell'Isis in una serie di operazioni antiterrorismo su tutto il territorio nazionale: lo riferiscono fonti di stampa locale. La retata giunge a circa un mese dall'attentato di Capodanno compiuto a Istanbul, in cui morirono 39 persone.
Tra le persone arrestate figurano numerosi cittadini stranieri. La polizia accusa alcuni dei sospetti di essere coinvolti in progetti di attentati nel Paese. La maggior parte degli arresti è avvenuta nelle province di Ankara, Istanbul, Konya, Bursa, Adana e Sanliurfa. In quest'ultima provincia, che si trova alla frontiera con la Siria, i commando anti-terrorismo hanno lanciato blitz simultanei in numerose case e hanno arrestato circa 150 cittadini siriani sospettati di appartenere all'Isis. Nella provincia di Ankara, invece, 60 arresti; poi a Konya 75, a Bursa 46, ad Adana 25 e a Istanbul 18. Nove persone sono state arrestate nella provincia di Smirne, sulla costa dell'Egeo: qui il ritrovamento di un fucile, una pistola e altro materiale farebbe pensare al fatto che si stesse ultimando la pianificazione di un attacco.
Come è noto l''Isis aveva rivendicato l'attacco di Capodanno a Istanbul e lo scorso 16 gennaio la polizia aveva arrestato il presunto assalitore, l'uzbeko Abdulkadir Masharipov, dopo oltre due settimane di fuga; le autorità riferiscono che avrebbe confessato di essere l'autore dell'attentato. Negli ultimi 18 mesi la Turchia ha subìto un'ondata di attacchi da parte dell'Isis e del Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk), in cui sono morte centinaia di persone.