Società

Un modello di integrazione

martedì 8 marzo 2017 Cristina Barbetta/Vita Foto: Vita

ROMA - Virtuous Triangle è un modello di integrazione che crea un ecosistema triangolare formato da un bambino delle elementari turco, un piccolo migrante e uno studente universitario. Il modello si basa su principi di reciprocità, redditività e comprensione reciproca.
Virtuous Triangle è nato dagli incontri di tre studenti universitari turchi per parlare della questione dei rifugiati e della loro integrazione all’interno della società. Dopo lunghe ore di ricerca e discussione hanno sviluppato un progetto chiamato “Virtuous Triangle” che ha lo scopo di affrontare più questioni simultaneamente.
Basato sui principi di reciprocità, redditività e comprensione reciproca, Virtuous Triangle vuole aprire una piattaforma in cui studenti universitari locali e bambini delle elementari siano messi insieme a coetanei rifugiati, così che il triangolo consiste in uno studente universitario, un bambino locale delle scuole elementari e un bambino rifugiato.
Il triangolo si forma quando i bambini, quello locale e quello immigrato, comunicano e stabiliscono un'amicizia di lungo periodo, e nello stesso tempo sono supervisionati, guidati e supportati dagli studenti universitari che sono responsabili dell’integrazione , delle abilità e del loro sviluppo linguistico. Lo studente universitario sarà premiato con bonus ed esenzioni.
«La nostra teoria del cambiamento esclude ogni tipo di approccio che sia a una dimensione , di breve periodo e basato su un approccio volontario. Pensiamo che se aspiriamo a cambiare la presente situazione dei rifugiati, il nostro progetto deve autosostenersi , e ciascun componente deve essere connesso strettamente e unito a ciascun altro. Proponiamo un ecosistema triangolare dove il cambiamento succede attraverso la reciprocità, benefit multipli, ed empatia. A differenza delle politiche di integrazione tradizionali che mettono tutte le responsabilità sulle spalle dei rifugiati e degli immigrati, proponiamo un modello di integrazione più proattivo e interattivo che guardi a queste tematiche come una possibilità di risolvere i problemi domestici», si legge sul sito dell’organizzazione.
La Mezzaluna Rossa Internazionale, la più importante organizzazione per il problema dei rifugiati in Turchia, è partner strategico di Virtuous Triangle per questo progetto, insieme alla Istanbul Sehir University, che è disponibile ad assistere nel mentoring e nel supportare nella creazione di un ambiente adatto, in cui Project Virtuous Triangle può materializzare i suoi scopi.