Società

Avvio pratiche cittadinanza

23 febbraio 2027 AnsaMed Foto: AnsaMed

ISTANBUL - Le pratiche per la concessione della cittadinanza turca a duemila rifugiati siriani a Istanbul sono state completate e inviate agli uffici competenti nella capitale Ankara per l'approvazione definitiva.
Lo ha annunciato il prefetto di Istanbul, Vasip Sahin. Sull'iniziativa, però, è giunta subito una frenata da parte del vicepremier turco, Veysi Kaynak, che ha rinviato la decisione a dopo il referendum costituzionale sul presidenzialismo del 16 aprile. "Non vogliamo lasciarlo nell'ombra", ha spiegato Kaynak. Suggerita la scorsa estate dal presidente Recep Tayyip Erdogan, poco prima del fallito golpe del 15 luglio, la proposta di concedere la cittadinanza turca ad alcuni rifugiati siriani aveva scatenato le proteste delle opposizioni in Parlamento, anche con l'accusa di voler sfruttare un eventuale supporto aggiuntivo nelle urne. Al momento, secondo l'Unhcr, la Turchia ospita oltre 2,8 milioni di rifugiati siriani.