Economia/agricoltura

Gas al sud Europa

24 giugno 2017 Askanews Foto: Askanews

MOSCA - La Russia è pronta a fornire il gas attraverso la Turchia al Sud e al Sud-Est Europa. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in una conversazione telefonica con il collega turco Tayyip Erdogan.
“Se i nostri partner vogliono, siamo pronti a fornire gas attraverso la Turchia al Sud e Sud-Est Europa”, ha detto secondo Ria Novosti che scrive da Anapa, sul Mar Nero, dove oggi il leader del Cremlino ha partecipato al collegamento dei tubi del Turkish Stream tra acque basse e acque profonde. “Vediamo interesse tra i partner” ha detto il presidente russo, discutendo con il presidente turco la costruzione del gasdotto che ha ormai oltre un decennio di storia complicata, che in questi anni ha cambiato nome da South Stream a Turkish Stream e ha già visto proprio da Anapa una falsa partenza.
Il capo dello Stato russo è giunto sulla nave posatubi Pioneering Spirit, che attualmente sta lavorando a 6.5 km dalla costa e che è la nave più grande del mondo per l’installazione e la rimozione di grandi piattaforme petrolifere e gas e l’installazione di tubazioni di peso record. “Vi assicuro che sapremo adeguatamente rappresentare i suoi interessi e i nostri: in questo caso sono identici,” ha detto Putin a Erdogan, pur notando che le parti “devono ancora accordarsi su diverse questioni. Il punto di ingresso del gasdotto che passa attraverso la Turchia e questioni di sicurezza ambientale.