FLASH2

Delegazione turca vista Padania Acque ed i suoi impianti

23 maggio 2017 Cremona News Foto: Cremona news

CREMONA - “Assistenza tecnica per la valutazione delle risorse idriche e degli impianti di trattamento delle acque potabili in Turchia” questo è il nome del progetto co-finanziato dall’Unione Europea e dalla Repubblica della Turchia.
Il progetto, meglio conosciuto come “The Drinking Water Project”, è stato avviato nell’ottobre 2015 ed eseguito dalla società di consulenza ed ingegneria multinazionale MWH global (parte del gruppo Stantec), operante in vari settori tra cui infrastrutture, acqua, energia e ambiente. All’interno di questo progetto MWH si occupa di vari interventi tra i quali l’organizzazione di viaggi studio in due Paesi Europei con l’obiettivo di analizzare la situazione del settore idrico in termini tecnici, giuridici ed istituzionali.
La delegazione turca, composta da 13 rappresentanti della dirigenza del ministero dell’Ambiente e dell’Urbanizzazione e del ministero delle Foreste e delle Risorse Idriche, ha scelto di recarsi in Italia dal 15 al 20 maggio per una visita tecnico-istituzionale finalizzata ad analizzare e studiare le più innovative ed efficaci tecnologie di potabilizzazione adottate dalle società idriche italiane.
Il tour turco ha fatto tappa anche presso la sede e l’impianto di potabilizzazione di Cremona di Padania Acque S.p.A., come esempio di gestione e tecniche di trattamento in materia di potabilizzazione delle acque prelevate dalla falda.
Sono state oggetto di studio gestori idrici di esperienza consolidata nel tempo con know how specifici del settore: Padania Acque, Cap Holding e Acsm Como, ovvero altre due aziende dell’idrico lombarde, e la multiutility italiana Hera.
A fare gli onori di casa, il presidente di Padania Acque Claudio Bodini, l’A.D. Alessandro Lanfranchi, il direttore generale Marco Lombardi, il direttore tecnico Giovanni Sala e in rappresentanza della Provincia di Cremona il consigliere Paolo Abruzzi. Il pomeriggio si è aperto con il saluto da parte dei vertici di Padania Acque e una presentazione della società, approfondendo in particolare il modello gestionale e tecnico-operativo degli impianti e i relativi processi tecnologici; a seguire visita guidata al potabilizzatore Est di Cremona per vedere dal vivo i moderni trattamenti di potabilizzazione.
Al termine della giornata, come segno di ringraziamento per l’ospitalità e l’accoglienza ricevuta, il vice direttore generale della Direzione Generale Gestione delle Acque del Ministero delle Foreste e delle Risorse Idriche Yakup Karaaslan ha consegnato al Presidente Bodini e all’Amministratore Delegato Lanfranchi un pregevole piatto di ceramica di produzione artigianale. I vertici di Padania Acque hanno salutato gli ospiti donando ad ogni membro della delegazione un libro fotografico sulla città di Cremona e la borraccia ecologica “Goccia”.
Durante la trasferta italiana, i membri del governo turco sono stati ricevuti anche presso la sede milanese dell’Aeegsi e da Regione Lombardia per approfondire gli aspetti giuridici e legislativi che regolamentano il settore idrico italiano, in linea con le direttive stabilite dall’Unione Europea.